Regione Lazio, 108 mila analisi scaricate online

Sbloccati dal governo 65 milioni di euro. Cambio al vertice tra subcommissari alla sanità

0
193

“Il tavolo di verifica ministeriale di ieri è andato bene, ha avuto un esito positivo. Il Governo ha sbloccato 65 milioni di euro, anche perché c’è un riconoscimento di un’autorevolezza, di una serietà e di un rigore della nostra azione, garantiti anche da figure come quelle di Botti e Bissoni”.

PASSAGGIO DI CONSEGNE – Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine del passaggio di consegne tra il sub commissario uscente alla sanità, Renato Botti e il nuovo sub commissario, Giovanni Bissoni. “Sia Botti che Bissoni sono due numeri uno della sanità italiana. E’ molto positivo che il Lazio abbia questa qualità, è una bellissima notizia”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine del passaggio di consegne tra il subcommissario uscente alla Sanità, Renato Botti, e il nuovo subcommissario, Giovanni Bissoni.

DUE NUMERI UNO – “Noi ci tenevamo a questo passaggio di consegne- ha continuato Zingaretti- Ringrazio Botti per lo straordinario contributo che ha portato, ci ha aiutato a fare un salto di qualità nel governare la programmazione. Ugualmente sono molto soddisfatto per l’arrivo di Bissoni, la sua è una figura di grande autorevolezza. Ripeto: siamo in presenza di un passaggio di testimone tra due numeri uno della sanità italiana”. Botti ha ringraziato Zingaretti, ricordando che “i risultati ottenuti sono il frutto di un lavoro comune. Il Lazio per molto tempo ha sofferto di vuoti, ma ora il cambiamento c’è”. Bissoni, invece, ha sottolineato i suoi obiettivi futuri: “Attuare ciò che è stato programmato e dirigerci verso l’uscita dal commissariamento”.

ANALISI ONLINE – Sono oltre 108mila le analisi scaricate online (il 36% della copertura) in 10 Asl, grazie al progetto Lazio escape, attivata in collaborazione con Agenda digitale italiana e la Asl di Treviso, sui referti delle analisi di laboratorio. A spiegarlo il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante una conferenza stampa in cui ha illustrato dati e risultati su referti online, liste d’attesa e poliambulatori aperti nei week-end. “Si tratta di un piccolo grande segnale nei confronti dei cittadini” ha detto Zingaretti. Oggi alle 10 Asl già interessate si aggiunge l’11esima, cioè la RmH, mentre a gennaio saranno 12. Entro l’estate 2015, infine, il servizio sarà esteso anche a tutte le altre strutture e ai policlinici. Tra il 10 e il 15 gennaio partirà anche una campagna di comunicazione su questo progetto.

[form_mailup5q lista=”regione lazio”]

È SUCCESSO OGGI...