Porta di Roma, apre il primo punto sanitario in un centro commerciale

Sarà gestito dalla Croce Rossa. All'inaugurazione il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti

0
855

Da La Romanina a Cinecittà due, dall’Outlet di Valmontone a quello di Castel Romano, da Euroma a Roma Est: in questi e altri centri commerciali di Roma e dintorni ci sarà un presidio sanitario obbligatorio. Il primo in provincia di Roma (ma anche del Lazio e di tutta Italia) è stato inaugurato oggi dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti al centro commerciale Porta di Roma alla Bufalotta, non lontano dal raccordo anulare e da Monterotondo.

Il testo unico sul commercio elaborato dalla Regione Lazio prevede l’obbligo di creazione di presidi sanitari di primo soccorso nelle strutture e nei centri commerciali superiori ai 10.000 mq. A Porta di Roma è stato realizzato autonomamente dalla Croce Rossa Italiana e dal centro commerciale: il presidio sarà aperto tutti i giorni dalle 10.30 alle 20.30 e gestito interamente dalla Croce Rossa italiana. E’ qui che un bambino di 3 anni morì all’interno del ristorante di un noto mobilificio dopo aver ingerito un würstel, destando sconcerto e commozione in tutta la città. Con questa iniziativa diventa realtà il progetto previsto nella legge regionale. Nel corso della presentazione il presidente Zingaretti (presente con l’assessore comunale al commercio di Roma Marta Leonori), dopo aver ringraziato la Croce Rossa, ha sottolineato che “l’apertura del primo soccorso evita in tanti casi che un problema diventi grave e allo stesso tempo evita tante chiamate inappropriate al 118. Questa inappropriatezza è uno dei problemi più gravi dell’emergenza sanitaria nel Lazio proprio per l’assenza di alternative alla chiamata dell’ambulanza.

Zingaretti ha anche fatto i complimenti al centro commerciale perché “in questo senso sono dei pionieri di una cosa che in futuro sarà un obbligo. A questo proposito – ha concluso – faccio un appello a tutti i centri commerciali di non aspettare la legge che li obblighi a dotarsi del centro di primo soccorso ma chi può si attivi autonomamente”.

Il punto di primo soccorso posto all’interno del centro commerciale di Porta di Roma – che si trova al lato del piazzale esterno della struttura – fornirà, grazie alla presenza stabile di un infermiere, le prime cure a utenti e lavoratori di Porta di Roma che non hanno bisogno dell’intervento del 118. Un servizio quindi che si inserisce in una struttura che vanta un bacino di utenza di oltre 2,4 milioni di abitanti e solo nel 2014 ha accolto 18 milioni di visitatori. Dati questi che lo classificano come il centro commerciale più grande e frequentato d’Italia.

[form_mailup5q lista=”regione lazio”]

È SUCCESSO OGGI...