Sanità privata, situazione esplosiva con i tagli alla Regione

Problemi economici: a rischio il 50% del salario per 4600 lavoratori

0
518
comune di Anzio, clinica Villa Dei Pini: 53 persone rimaste senza lavoro

Cosa succede nella sanità privata del Lazio? Ancora oggi Cgil, Cisl e Uil minacciano agitazioni e scioperi di fronte ad una situazione che rischia di creare gravi problemi occupazionali nel settore. I sindacati citano il caso complicato, anche da vicende giudiziarie, del Gruppo Idi-San Carlo e del Fatebenefratelli cui si aggiungono le procedure di licenziamento collettivo già in atto nel Gruppo San Raffaele della famiglia Angelucci dove a rischio sono ormai oltre 1500 posti, e nel Gruppo Garofalo oltre 150 solo per citare due esempi. La tegola finale è rappresentata dall’annuncio delle organizzazioni padronali Aris e Aiop sullo stato di crisi delle loro strutture Rsa, le residenze per anziani. A rischio sono il 50% del salario di 4600 lavoratori che garantiscono servizi per 5000 posti letto nelle residenze e 1000 nelle riabilitazioni. Che i gruppi privati con ragioni più o meno valide premano sul pedale dell’occupazione per condizionare l’amministrazione Zingaretti e ottenere o veder confermati determinati vantaggi, non è una novità di questi giorni, anzi è prassi ricorrente per ogni amministrazione che nel Lazio si è succeduta.

Tuttavia i sindacati insistono sul fatto che le prestazioni che vengono svolte dalla sanità accreditata con il servizio sanitario regionale, sono a tutti gli effetti da considerare ‘servizio pubblico’ ai cittadini. Per parte loro i gruppi privati lamentano che i margini di profitto per chi ha investito od intrapreso attività imprenditoriali nella sanità privata della Regione Lazio si siano assottigliati al punto che i sostanziali interventi per il contenimento dei costi hanno assunto il carattere di una gara a chi taglia di più. E si taglia principalmente sul personale dipendente con i licenziamenti, il peggioramento delle condizioni contrattuali, le riduzioni di orario ecc.

Quando si parla di sanità privata si vanno a toccare, a livello nazionale numerose piccole e medie strutture,  disseminate in tutta la Penisola, ma soprattutto sette grandi gruppi. Circa 500 strutture che  danno lavoro a 40 mila operatori, tutti qualificati. Ma oggi le Regioni debbono rinunciare all’incremento del fondo sanitario del 2015 per un totale di 2 miliardi circa. Così, dal budget della sanità privata sarebbero decurtati 350 milioni. Negli ultimi anni la sanità privata del Lazio ha fatto i conti con una serie di tagli per complessivi 25 milioni. Dal 2012 al 2014, le sforbiciate legate alla spending review hanno interessato la sanità tutta per 14 miliardi di cui una quota consistente ha riguardato la sanità privata.

Con la  Finanziaria 2013 poi i tagli al comparto privato sono saliti a 140 milioni e con quella 2014 a 280 milioni in tutta Italia. Il punto di forza dell’ospedalità privata è che nel nostro paese si tratta di un servizio ormai indispensabile, che copre il 25% del volume complessivo delle prestazioni erogate, quota che per alcune specialità sale al 30-40%”. Ma secondo le associazioni datoriali assorbirebbero ‘solo’ il 15% delle risorse destinate alla sanità nazionale che ormai sfiorano i 110 miliardi di ero. Fatevi pure due righe di conto sulla dimensione del business privato, ma qualunque sia il quadro delineato dalle parti la regione Lazio, in particolare, è stretta nella tenaglia fra l’indispensabilità di queste strutture private, con relativa occupazione e dall’altra parte i tagli imposti dal Governo alla nostra Regione.  Resta da vedere quanto i privati abbiano guadagnato in tempi decennali di vacche grasse. ma questa è un’altra storia.

[form_mailup5q lista=”regione lazio”]

È SUCCESSO OGGI...

Rainbow Magicland, arrivano i protagonisti di Regal Academy

A Rainbow MagicLand, il 26 agosto, una giornata interamente dedicata alle famiglie con Rose Cenerentola, Joy Ranocchio e Hawk Biancaneve, protagonisti indiscussi di Regal Academy. I nipoti dei personaggi più celebri delle fiabe, accompagneranno i bambini in questa fantastica esperienza...

Veicolo in fiamme sul Raccordo: 10 km di coda. Traffico in tilt

Terribile giornata per chi si trova in macchina oggi. Dieci km di coda, infatti, si registrano sul Grande Raccordo Anulare. Come informa Luceverde Roma, su Twitter, il traffico è in tilt in particolare nel tratto Laurentina-Appia...

Innesca un incendio nel bosco, arrestato in flagranza di reato

Nel pomeriggio di ieri, militari del NIPAF appartenenti al Gruppo Carabinieri Forestale di Viterbo, hanno proceduto all’arresto di un trentanovenne residente per incendio boschivo doloso nel comune di Viterbo. A seguito di attività d’indagine di...

Blitz antidroga a Roma, 6 arresti in poche ore

Continuano senza sosta i controlli dei Carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante a Piazza Vittorio Emanuele II, Termini e San Lorenzo, per contrastare fenomeni di degrado o di illegalità diffusa. Nelle ultime 24 ore, mirati...

Uova contaminate, scoperto caso anche a Viterbo

Dopo i casi di Benevento e Sant'Anastasia poche ore fa, i carabinieri del Nas hanno sequestrato altri due allevamenti italiani. Il primo a Vetralla, in provincia di Viterbo, dove i sigilli sono stati apposti...