Vigili urbani: per Natale solo una tregua armata da Cgil, Cisl e Uil

La triplice sindacale aspetta al varco il sindaco dopo le feste: priorità nuova organizzazione e arretrati

0
137

Vigili urbani, arriva un Natale di tensioni striscianti. Mentre alcuni sindacati restano sul piede di guerra e promettono ancora per tutte le feste azioni simboliche fino allo sciopero del 29 gennaio, la “triplice” Cgil Cisl e Uil vive una fase più “moderata”, dopo aver dichiarato di condividere il verbale di intesa con il quale il sindaco riconosce una serie di “mancanze” avute finora e si impegna a un nuovo dialogo con il Corpo. Perciò le agitazioni e le proteste sono «sospese ma non revocate», come ha spiegato lo stesso Marco D’Emilia della Cgil.

«Il sindaco deve rispettare gli impegni che ha preso» sottolinea «e lunedì mattina avremo un altro incontro per definire la situazione della notte di Capodanno». Sì perché se sull’organizzazione generale la “triplice” sta aspettando che passino le feste, sull’impegno dei vigili per l’ultimo dell’anno tutto è ancora da definire, e con precisione. «Il Comune di Roma ha annunciato un fitto programma di iniziative per la fine dell’anno. Alla polizia di Roma Capitale verrà chiesto un impegno per 7-800 persone di notte che significa 5-600 unità in più del normale: per poterci essere il comune dovrà pagare adeguatamente chi lavorerà».

Passato il Natale però il focus tornerà sui problemi più generali discussi nella riunione fiume del 17 dicembre: l‘organizzazione del lavoro, i pagamenti arretrati, lo sblocco del concorso e tutti gli altri punti su cui il sindaco Marino si è impegnato a lavorare, anche in vista della preparazione di un bilancio di previsione 2014 ancora una volta molto difficile da far quadrare. Anche Cgil, Cisl e Uil vogliono essere tenuti nella giusta considerazione dal sindaco Marino e dal comandante dei vigili Raffaele Clemente che incontreranno lunedì e in questo senso hanno sgombrato il campo dalle ambiguità: «Basta alla gestione emergenziale del corpo – conclude D’Emilia – noi vogliamo garantire i servizi ai cittadini purché questi derivino da un preciso accordo con il Comune. Se così non sarà ripartiremo con le proteste più forti di prima».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU SINDACATI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”29″]

 

È SUCCESSO OGGI...

Propongono polizza assicurativa, poi rapinano e picchiano un anziano e il figlio

E’ successo in zona Don Bosco. Sono entrati in casa con la scusa di proporre una polizza assicurativa. Poi, una volta dentro,  hanno imbavagliato, picchiato e rapinato un uomo di 53 anni, convivente con il padre, un...

Rapina supermercato con un coltello, ma la felpa di Superman lo tradisce

E’ successo a Tor de Cenci. Un uomo è entrato in un supermercato e, dopo aver  minacciato la cassiera con un coltello da cucina, s’è fatto consegnare l’incasso. Poi si è allontanato a bordo di un’...

Mafia capitale, condanne pesanti ma non viene riconosciuto il reato di mafia

Sentenza a sorpresa nell’aula bunker di Rebibbia, cade infatti per tutti i 19  imputati il 416 bis, ovvero l'accusa di associazione mafiosa del processo Mafia Capitale. Nonostante il teorema della Procura sia stato respinto...

Sistema salvataggio coordinato, a Ladispoli torna “Estate sicura”

“Prevedere, prevenire, provvedere”: queste le parole chiave di  “Estate sicura- Ladispoli 2017”. Il sistema di salvataggio coordinato, grazie al progetto di sicurezza balneare affidato dal Comune all'associazione di Protezione Civile Dolphin onlus, sarà in...

Ladro ruba in casa e poi per scappare precipita dal balcone

Un cittadino ucraino di 34 anni è precipitato, ieri poco prima delle 13, dal terzo piano di uno stabile di via Roberto Lepetit, mentre tentava di calarsi con delle lenzuola legate al balcone e si trova...