Palestrina, scatta la mobilitazione a La Muracciola

    Alta tensione in vista del Consiglio comunale di stasera. I residenti: «Vogliamo una soluzione. Chi ha sbagliato pagherà»

    0
    227
    la muracciola 2

    Dopo anni di attesa è scattata la mobilitazione nel nuovo quartiere La Muracciola/Torresina tra Zagarolo e Palestrina. Stasera a Palazzo Verzetti (sede del Comune prenestino) è il momento della resa dei conti. In programma alle 19 c’è il Consiglio comunale e residenti e imprenditori dell’area ne approfitteranno per far sentire tutti insieme la propria voce. Solo infatti il Comune in questo momento può dare risposte.

    La nuova ordinanza (la seconda dopo quella di giugno scorso) di chiusura delle attività commerciali recapitata la scorsa settimana è un segnale allarmante anche per le 70 famiglie presenti. Che, nel frattempo, si ritrovano con una denuncia per danno ambientale a seguito dell’apertura di un’indagine. E’ l’effetto (inevitabile) della mancata regolarizzazione dei servizi (acqua, luce e fogne). Ora mancherebbero solo i collaudi dei tecnici comunali per chiudere una volta per tutte questa partita dai risvolti tutti politici, visto la campagna elettorale in corso. Il sindaco si era già impegnato durante una trasmissione radiofonica a una soluzione del problema entro dicembre. Tutto lascia pensare a una soluzione immediata. Ma i residenti non mollano e annunciano battaglia.

    «A noi delle elezioni non interessa niente – commenta Antonio, un residente. Chi ha sbagliato pagherà. E’ il Comune come istituzione a dover dare delle risposte. Siamo costretti a vivere in una condizione illegale e disumana in cui ogni giorno imprenditori e famiglie e persone perdono dei soldi. Chi ci ripagherà dei nostri sacrifici?»
    «Viviamo da mesi in questo stato di cose e nessuno ha mosso ancora un dito – commenta Umberto Capoleoni, proprietario di immobili nella zona. Siamo stanchi delle promesse delle istituzioni. Le attività commerciali hanno subito danni irreparabili. Per non parlare dello stato di disagio dei residenti. La situazione – aggiunge – sta esplodendo. Bisogna intervenire immediatamente».

    RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU PALESTRINA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

    [wpmlsubscribe list=”44″]

    È SUCCESSO OGGI...

    Non si ferma all’alt dei carabinieri e fugge a fari spenti contromano. Poi lo...

    I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Roma Ostia hanno arrestato un romano di 43 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, con le accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. L’uomo, intorno...
    acqua acea magliana

    Siccità, scongiurata (per ora) l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di...

    Come previsto una soluzione è sempre possibile e almeno per ora viene scongiurata l’ipotesi di lasciare a secco un milione e mezzo di romani attanagliati dalla crisi idrica. Ma andiamo per ordine. Ieri sera si...

    Roma, l’auto non è riparata e tenta di investire e dare fuoco al meccanico

    Quando un romano di 49 anni ha saputo che la sua autovettura non era ancora stata riparata, ha iniziato ad inviare messaggi minatori sull’utenza telefonica del meccanico. Non avendo ricevuto risposta, ieri sera, si è...

    Ostia, tenta di disfarsi della cocaina gettandola dal terrazzo

    Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Lido di Roma, della squadra giudiziaria, hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti unromano di 27 anni, con vari precedenti di Polizia. Al...

    Roma, estradizione a tempi di record per Carlo Gentile

    Un’estradizione a tempi di record quella che ha riguardato Carlo Gentile, il 51enne romano ricercato dal 2015 poiché ritenuto responsabile degli omicidi di Federico Di Meo, assassinato a Velletri il 24 settembre del 2013...