Guidonia-Monterotondo: è derby

0
28

 

Tutto pronto a Guidonia per il derby di domani con il Monterotondo. Una sfida importante, che arriva in un momento delicato per entrambe le compagini. Con il Guidonia in lotta per la salvezza e il Monterotondo in cerca della vittoria del campionato, le due squadre si sfidano nel derby dopo aver rimediato una sconfitta nella precedente giornata. I tiburtini sono stati battuti 1 a 0 sul campo della Viribus Unitis (al termine di un incontro ben giocato e con qualche recriminazione arbitrale) e gli eretini hanno voglia di riscatto dopo la brutta sconfitta del Fausto Cecconi per 0 a 3 subìta dal Bacoli.

A spiegare lo stato d'animo dei ragazzi di mister Alvardi è Giorgio Cini: «Abbiamo preparato il derby al meglio, ci servono punti pesanti e non vogliamo perdere altro terreno. Loro sono primi e siamo consapevoli che per fare punti dobbiamo fare la partita perfetta. Quindi massimo rispetto per gli avversari ma anche convinzione nei nostri mezzi. Alla fine la spunteranno i migliori. Che speriamo di essere noi».

Giusta concentrazione anche in casa Monterotondo come spiega bomber Cirillo, che ha sbagliato dopo 5 anni un rigore sullo 0 a 0 contro il Bacoli: «Siamo pronti a riscattare la prova di domenica, ci siamo preparati molto bene e affrontiamo il derby con spirito battagliero. Dobbiamo mettere alle spalle quanto di buono fatto nel girone d'andata e ricominciare una nuova cavalcata che cominciò pochi mesi fa proprio dopo la vittoria del derby in rimonta. Speriamo che sia un destino benefico per noi».

Derby d'andata nel quale si impose il Monterotondo nell'ultimo quarto d'ora con le reti dei neo entrati Morfù e Del Vecchio (che ribaltarono la rete del vantaggio guidoniano siglata da un gran gol di Lolli). «Mi aspetto una partita che dia dei segnali importanti alla società, ai tifosi e a tutti quanti – commenta il presidente Della Longa -. Una prestazione per tirare fuori gli attributi e dimostrare che il Monterotondo merita questo primo posto e che vuole vincere il campionato».