Calcio a 5A2/ Genzano-Fiumicino, si alza il sipario

0
36

 

Esposito si troverà di fronte quella Fiumicino che ha portato in A2. Matranga torna a Genzano dove ha vinto uno dei suoi tre titoli. E ancora: amarcord Paulinho, i due campioni d'Europa Nando Grana e Ciccio Angelini uno di fronte l'altro. Genzano-Fiumicino è il match catalizzatore della sesta di ritorno. Seconda contro prima: una sogna il controsorpasso, l'altra la fuga: all'andata un pirotecnico 5-5, con i rossoblu allora allenati da Tallarico avanti 4-1. Scusate se i numeri parlano chiaro e gli altri incontri, seppur importanti, passano tutti in secondo piano.

Dalle ore 15 in poi tutta l'attenzione sarà per questa super sfida, che forse non sarà decisiva per le sorti del campionato (mancano ancora tante partite), ma è inutile negare che a vincere ci tengono tutte e due le parti chiamate in causa, e poi in palio c'è la vetta, anche se solo momentanea. Il Fiumicino ha un punto di vantaggio sul Genzano (39 contro 38), con i tirrenici che dopo il cambio tecnico sembrano rinvigoriti. I castellani invece vengono da un momento non troppo positivo, che ha portato il presidente Giannini a chiedere il silenzio stampa per tutti i suoi tesserati.

Dichiarazioni fresche da Genzano quindi non arrivano, ma per il big match di oggi mister Esposito dovrebbe avere tutti a disposizione, il che vuol dire un organico di tutto rispetto con nomi importanti. Ovvio che pur se nessuno parla la vittoria è il risultato che il presidente vorrebbe come regalo. Tra le file rossoblu potrebbe fare ritorno in campo Francesco Milani che proprio nella gara di andata, disputata al pala Di Fiore, s'infortunò. «Sarà una partita dal sapore particolare – spiega il giocatore -. Un vero e proprio derby che sfugge ai pronostici e che ci vedrà partire alla pari. La classifica in certi casi non conta. Sarà una gara tutta da vivere e potrebbe essere quella del salto di qualità, e credo che un campo caldo come quello di Genzano ci caricherà ancora di più».

«Cogianco e Finplanet stanno facendo un campionato incredibile – aggiunge il presidente rossoblu Di Vilio -. Da un punto di vista tecnico sarà una gara spettacolare. Il Genzano è reduce da una sconfitta che ha mutato la classifica, ma questo non influirà sulla gara, anzi, mi aspetto da parte loro una prova ancora più convincente per riscattarsi. I complimenti vanno ai nostri ragazzi, specie per la professionalità dimostrata al momento del subentro di mister Matranga. Sarà un palazzetto completamente esaurito, si giocherà in un ambiente ideale, ma in gare come queste non conta tanto il fattore campo, quanto la qualità dei giocatori». Appuntamento al PalaCesaroni alle ore 15, gara affidata alla terna arbitrale composta da Mario Iacuzio (Nocera Inferiore), Antonio Marogna (Sassari), cron. Giancarlo Lombardi (Roma 1).