Fiumicino, riuscito l\’aggancio a Genzano

0
23

 

Tredicesima vittoria in questo campionato per la Finplanet Fiumicino che vincendo in casa del Regalbuto conquista di nuovo la vetta della classifica, anche se in coabitazione con la Cogianco Genzano, fermata sul pari ad Acireale. Un successo importante quello colto dai ragazzi di mister Matranga e arrivato grazie a una bella rimonta, dopo lo svantaggio iniziale. Una rimonta firmata dalla splendida doppietta di Algodao, unita alla rete di Gabi (1-3). Tanta soddisfazione nella parole del tecnico rossoblu nell’analisi del confronto. 
 
«Grandissima vittoria – ammette Roberto Matranga –, un successo costruito grazie a una prestazione perfetta da parte dei miei ragazzi che hanno saputo mantenere la concentrazione, aspettando il momento giusto per colpire l’avversario. Alla vigilia conoscevamo le insidie di questo confronto, ma con i tre punti abbiamo dimostrato che il campionato non è ancora finito. Il pari della Cogianco ci permette di essere di nuovo in vetta alla classifica, se pur in svantaggio negli scontri diretti, ma l’importante è mantenere il fiato sul collo ai nostri avversari». 
 
Mister Matranga ha trovato un gruppo affiatato che in queste settimane ha lavorato sodo per dimenticare in fretta il ko di Genzano nello scontro diretto. Una vittoria fortemente voluta. «I ragazzi hanno dimostrato molta intelligenza  – continua il tecnico rossoblu –, sono stati pazienti prima e abili poi nel finalizzare le azioni. Molto bene la fase difensiva sulla quale avevamo lavorato negli ultimi allenamenti. Anche a livello atletico ho visto un’ottima risposta da parte di tutti e soprattutto una straordinaria disponibilità nel seguire le nuove indicazioni. La vittoria mi rende davvero molto felice».
 
Il successo colto in Sicilia carica un ambiente che è pronto, sabato prossimo, a colorare le tribune del Pala Di Fiore nel match che vedrà i padroni di casa ospitare un’altra formazione siciliana: l’Acireale. «Sarà una partita molto dura – ammette senza troppi giri di parole mister Matranga –, l’Acireale può avvalersi di una rosa importante, ma scommetto anche nella voglia e nella grinta che sapranno tirare fuori i miei giocatori in una gara così importante. Conterà il fattore campo e sono convinto che questa volta sarà determinate la spinta del nostro sesto uomo: il pubblico. I tifosi di Fiumicino, ma non solo, sono certo che riempiranno le tribune per spingerci sempre più in alto».