A Frascati si alza il sipario sul rally

0
31

 

E’ pronta a partire la sfida del Challenge Rally Nazionali di settima zona. Domani e domenica, infatti, il campionato prenderà il via da Frascati con il 15° Rally dei Castelli Romani e della Provincia di Roma. La gara, organizzata da Promogest, ha chiuso la sua prima fase, quella del periodo delle iscrizioni e stilando l’elenco dei partecipanti, e si è subito notato un plateau di sfidanti di alto livello. Viene dunque confermata la fama di questo rally e il forte apprezzamento da parte dei piloti per quanto proposto, un percorso di gara di qualità e in un contesto, quello dei Castelli Romani, decisamente attraente. 
 
Il percorso. Si conteranno undici prove speciali, disegnate su un percorso che si snoderà in due giorni di sfide. Percorso che subirà, come innanzi accennato, alcune variazioni logistiche: non verrà riproposta la prova di Capranica, ritenuta troppo veloce, mentre é stato inserito il terzo  passaggio al Tuscolo, avendo così un maggiore coinvolgimento da parte del territorio di Frascati. Il totale della distanza di gara sarà di 454,350 chilometri, dei quali 74,400 cronometrati. Quartier generale sarà proprio la città di Frascati. In gara. Ben otto vetture “Super 2000”, altrettante saranno nell’integrali “turbo” di classe N4, addirittura dieci le vetture di classe R3C, le 2000 cc. aspirate dell’ultima generazione. Ecco le “portate” prelibate offerte dal Rally dei Castelli Romani duemilaundici, con alla guida piloti di alto livello. Difficile emettere pronostici, il confronto sul campo si annuncia quanto mai “caldo” e ricco di spunti tecnici. Poi, il Rally dei castelli Romani e della Provincia di Roma, sarà anche il primo atto di un altro monomarca, il “Corri con Clio”, riservato alle meno recenti Clio di gruppo N da 2000 cc. In dieci, saranno al via con tale tipo di vettura, cercando, tutti, di avviare al meglio la stagione “francese”.
 
L’apripista. Intenti nobili e socialmente utili per uno dei rally-simbolo del centro sud Italia, che propone la presenza di un personaggio simbolo delle corse su strada: Franco Cunico. Il pluricampione vicentino, che si appresta in questo 2011 a vivere la sua trentacinquesima stagione agonistica di nuovo nel campionato italiano rally, sarà presente alla gara come apripista d’eccezione. Un altro valore aggiunto all’evento, sicuramente le sue impressioni e i suoi consigli per la gara a tutto tondo saranno tesoro per lo staff organizzativo.
Il programma. Oggi le ricognizioni del percorso, domani dopo le verifiche partenza fissata alle 14 da piazza Marconi. Domenica si riparte alle 7 per chiudere intorno alle 17 sempre in piazza Marconi. 
 
L’iniziativa. Il rally sarà un evento firmato “Drivers against drug and drunk”, un’iniziativa che mira a sensibilizzare i giovani  contro l’abuso di droga e alcool grazie a testimonial d’eccezione. Obiettivo principale del progetto è di interagire direttamente con i giovani proprio nei luoghi dello “sballo”, unendo l’attività sportiva a quella informativa attraverso l’esperienza dei piloti. Si vuole così sensibilizzare la fascia “a rischio” sulla sicurezza stradale e sui pericoli che comporta la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe. Utilizzare le competizioni agonistiche per fare informazione sulle conseguenze dell’abuso di droga e alcool alla guida significa rendere coscienti i giovani che occorre seguire delle regole. Lo slogan? «Io guido, non bevo!»