La Roma a caccia di un posto tra le prime quattro

0
32

Per quattro giorni Corigliano Calabro sarà il centro di gravità del beach soccer. Da ieri e fino a domenica il Beach Stadium incastonato nel lido “Nettuno” di Marina di Schiavonea (litorale di Corigliano) sarà teatro di ben tredici partite valide per la prima tappa del girone centro-sud della serie A Enel.  Oltre alle sfide incrociate tra le otto squadre del girone gli appassionati di questa giovane e frizzante disciplina potranno assistere alla finale di Coppa Italia che chiuderà in grande stile la tappa. Feragnoli Terracina  e Catania si affronteranno domenica 3 luglio alle ore 16 per la coccarda tricolore, rigiocando la finale sospesa a Viareggio per una tromba d’aria lo scorso 5 giugno. 

Dopo due stagioni il beach soccer torna quindi in Calabria che per quattro anni di fila è stata la culla del calcio estivo. Un regione che racchiude in sé tutte le caratteristiche ideali per esaltare il calcio acrobatico sulla sabbia offrendo ai beachers spiagge dalla bellezza mozzafiato e la passione della gente calabrese. Il circuito è già stato in Calabria nel 2005 a Catanzaro, nel 2006 ancora Catanzaro e Reggio Calabria, nel 2007 Praia a Mare e Soverato e infine nel 2008 a Badolato. Un rapporto quello tra la regione Calabria e il beach soccer che si traduce in fatti concreti, sono infatti ben tre (Catanzaro, Ecosistem Panarea Catanzaro e Lamezia Terme) le squadre che partecipano al campionato di A. Ieri si sono disputate le prime due partite della tappa, ma da oggi si comincia a fare sul serio con ben 4 gare in programma. Ad aprire la giornata sarà il match RomaCatania alle ore 14.15. I capitolini torneranno in campo sabato alle ore 16.45 contro Feragnoli Terracina, per affrontare poi domenica alle 10.30 il Lamezia Terme. La Roma è stata l’autentica rivelazione dello scorso campionato, dove ha conquistato un ottimo quarto posto al suo debutto assoluto nella competizione.

La corazzata giallorossa, affamata di gloria e di successi, cercherà quest’anno di conquistare con le vittorie e il bel gioco un piazzamento tra le prime quattro del proprio girone, per potersi qualificare alla final eight valida per l’assegnazione del titolo di campione d’Italia. Final eight che si giocherà a Ostia dal 26 al 28 luglio, un’occasione imperdibile di poter giocare le partite decisive in casa, con la speranza di  vincere il campionato.  Dopo la Calabria, il campionato farà tappa nell’anfiteatro pescarese (14/17 luglio).  Fanno parte del girone A (centro-sud) oltre a Roma anche Bari, Condorelli Belpassese, Catania, Catanzaro, Lamezia Terme, Ecosistem Panarea Catanzaro, Terranova Terracina.