Colleferro, si lavora ma nell’ombra

0
24

Archiviata una stagione tra le più positive dell’ultimo periodo, per il Colleferro Rugby è ora di ripartire. La società rossonera vuole riconfermare quanto di buono è riuscita a creare in quella che doveva essere un’annata di transizione e sta lavorando alacremente per garantire a una piazza di grandi tradizioni quella continuità necessaria per portare avanti il progetto. Per conoscere il nome degli “interpreti” ci sarà da pazientare ancora qualche giorno: nell’ultimo periodo si sono intensificate le riunioni in seno alla dirigenza, ma novità sostanziali per quel che riguarda la stagione ventura non ne sono ancora emerse. Poche certezze, in sostanza, anche se le idee in cantiere sono molte. «Stiamo valutando una serie di operazioni che consentano al Colleferro di continuare a recitare un ruolo da protagonista – le parole del presidente Enzo Stendardo –. L’assetto societario verrà definito a breve, per quel che riguarda la squadra invece l’intenzione è quella di puntare maggiormente sui ragazzi del vivaio locale, visto che la base dei giocatori presenti in rosa è già buona e non ci sarà bisogno di operare stravolgimenti».

Tante le voci che si sono succedute nell’ultimo periodo intorno all’entourage colleferrino. L’ottimo campionato disputato dalla squadra ha stuzzicato l’appetito di molti, nonostante a scuotere l’ambiente sia arrivato come un fulmine a ciel sereno l’addio del coach dei miracoli Daniele Montella, che ha firmato un triennale con il Rieti lasciando molti rimpianti in terra casilina.  «Siamo grati a Montella per quanto ha saputo fare nell’arco della scorsa stagione – continua Stendardo –. Il suo addio fa parte del gioco, nello sport succedono anche queste cose, per quanto riguarda il futuro ribadisco ancora una volta che ci sarà da pazientare qualche giorno, non stiamo certo con le mani in mano e a breve si conosceranno tutti i programmi. L’ottimo campionato disputato dai ragazzi, a ogni modo, è un eccellente viatico dal quale ripartire». Lo stesso Daniele Montella spende parole d’elogio per la sua ex squadra. «Nonostante la situazione difficile che si era venuta a creare a un certo punto dell’anno, la squadra è stata brava a mantenere la concentrazione e a centrare un risultato importantissimo. Rimarrò sempre legato al Colleferro Rugby, che ha rappresentato una tappa importante del mio percorso professionale sia di giocatore che di allenatore: auguro alla società rossonera tutte le migliori fortune per il futuro, nella speranza che anche il prossimo anno possa essere ricco di soddisfazioni come quello appena trascorso». 

 Edoardo Ebolito