Eramo e Cardilli i primi acquisti dello Zagarolo

0
22

Avanti a piccoli passi. Il nuovo Zagarolo 2011/12 comincia a prendere forma e la società cerca di chiudere al più presto tutte le operazioni in ballo per consegnare sin da subito a mister Carboni la rosa da plasmare per il prossimo campionato. Rispetto alla scorsa stagione sono previsti molti cambiamenti in casa gabina. I giocatori già ufficialmente confermati si contano sulle dita di una mano: rimarranno in amaranto Schiavella, Paglia, Gennari, Carlini e De Paolis, per tutti gli altri il discorso è ancora in ballo ma le possibilità di vestire ancora l’amaranto scemano con il passare dei giorni.

E’ ufficiale invece l’addio di Amassoka, una perdita importante soprattutto in virtù dello score realizzativo che il bomber ex Messina aveva saputo garantire nella scorsa stagione. Il ds Giacomo Galli non si è comunque fatto trovare impreparato e proprio in settimana ha chiuso i primi acquisti del calciomercato estivo: da registrare, infatti, gli arrivi del difensore Eramo, ex Albalonga, e del giovane attaccante dell’Atletico Roma Cardillo. Per quanto riguarda il primo, si tratta di un elemento che conosce bene la categoria e che aiuterà lo Zagarolo a puntellare la tanto bistrattata retroguardia, forse il vero tallone d’Achille dei gabini nella scorsa stagione. Grande curiosità invece intorno al bomber classe ’92 del campionato juniores, un prospetto molto interessante che nello scorso anno ha impressionato gli addetti ai lavori nel campionato di categoria. «Stiamo procedendo abbastanza bene con le nostre idee – parla Galli –.

La nostra politica è quella di costruire una squadra imperniata sui giovani e proprio in questa direzione stiamo muovendo i passi più importanti. Abbiamo ancora molto da lavorare, ma per il momento siamo soddisfatti soprattutto per come sta nascendo la struttura di questa squadra. Dobbiamo definire ancora un paio di situazioni per quel che riguarda i senior, ma il tempo non manca di certo e nei prossimi giorni sapremo riempire anche queste caselle». Il mercato dei giovani è invece ancora in pieno fermento. «Stiamo monitorando costantemente la situazione alla ricerca di quegli elementi che possano fare al caso nostro. Abbiamo aperto un ottimo rapporto di collaborazione con l’Atletico Roma e speriamo di definire al più presto qualche altro affare con la società capitolina».

Edoardo Ebolito