La nuova Canottierilazio convince Junior

0
29

Ha da poco festeggiato le 39 primavere, ma di smettere sembra proprio non avere alcuna voglia. In una Canottierilazio Futsal che ha cambiato molto, Ivan Alves Junior rappresenta uno dei “trait d’union” con la passata stagione, quella che ha portato la formazione di Marco Ripesi in serie A2. Alla prima uscita – l’amichevole di sabato scorso contro l’Arci Tivoli – il fuoriclasse brasiliano ha bagnato la propria prestazione con una splendida rete di tacco: proprio i suoi gol e le sue invenzioni saranno fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi della società di Lungotevere Flaminio.

La preparazione della squadra, iniziata lo scorso 22 agosto, procede a pieno ritmo e in modo ottimale. “Stiamo andando benissimo”, racconta Junior, “Ormai siamo entrati nella seconda settimana e stiamo mettendo ossigeno nei polmoni e forza nelle gambe: per cominciare al meglio questo campionato di serie A2 che ci aspetta”. Domani pomeriggio la squadra scenderà in campo contro l’ambizioso Real Rieti, ai nastri di partenza della prossima serie A: rispetto alla prima amichevole contro l’Arci Tivoli, vinta 8-0, l’asticella del quoziente di difficoltà salirà e di molto. “Siamo in fase di preparazione ed è normale che ci sia la consapevolezza di dover ancora lavorare molto e impegnarci tanto, però siamo una squadra che ha una mentalità vincente e che vuole sempre migliorarsi”, avverte il fuoriclasse vincitore di due scudetti, uno con la maglia della Roma RCB e l’altro con quella del Montesilvano, “Per questo non ho dubbi: domani faremo sicuramente una grande partita, anche perché nessuno di noi vuole perdere. Anzi…”.

Idee chiare anche per il futuro: ai traguardi personali, Ivan antepone quelle della squadra. “Non ho ambizioni personali perché per me conta il gruppo”, spiega, “Ho solo ambizioni di squadra e come squadra vogliamo una sola cosa: vincere. Io entro sempre in campo per portare la mia squadra al successo: è la mentalità mia e di tutti i ragazzi”. Nel girone B della serie A2, quello in cui è stata inserita la Canottierilazio, la concorrenza si presenta però agguerrita. “Noi siamo senza dubbio tra le squadre da battere, insieme alla Cogianco Genzano e al Napoli”, avverte però Junior, “Le altre, tuttavia, non le sottovalutiamo di certo. Questo è un campionato strano e pieno di insidie, basta una scivolata e rischi di compromettere il lavoro di mesi, quindi occorre stare attenti e cercare di non sbagliare quasi nulla. E’ necessario mantenere sempre alta la concentrazione, contro ogni avversario”.

Ma a 39 anni, un fuoriclasse che ha vinto tutto, come trova ancora gli stimoli per sacrificarsi e fare bene? “Le motivazioni sono sempre le stesse”, rivela il numero 12 della Canottierilazio, “perché ogni anno, per me, comincia una sfida nuova, che permette di mettermi in gioco ancora, indipendentemente dall’età: stagione dopo stagione sono sempre più motivato a dimostrare il mio valore”.

Il gruppo che la società di Lungotevere Flamino ha assemblato in estate sembra convincerlo. “I nuovi arrivati mi hanno fatto tutti una magnifica impressione”, afferma Junior, “Sono davvero dei bravi giocatori e stiamo cercando di “fare gruppo” velocemente, perché il gruppo è fondamentale quando si vuole raggiungere un obiettivo come il nostro: essere promossi in A al primo colpo. Se dovessi puntare su qualcuno? Dico Eric (Mendes da Silva, ndr), perché è un ragazzo giovane che ha una gran voglia di dimostrare chi è e quanto vale”.

Nell’amichevole di domani contro il Real Rieti, in programma alle 17.30 alla Futsal Arena, Ripesi non potrà contare su capitan Sergio Romano e su Giuseppe Mentasti, convocati dal Ct della nazionale italiana Roberto Menichelli per le due amichevoli che gli azzurri disputeranno contro il Giappone ad Asti, martedì 6 e mercoledì 7 settembre. A differenza del test contro l’Arci Tivoli, domani sono in programma due tempi da 20 minuti effettivi ciascuno.