La Juniores espugna il Petra

0
24

Tre acuti contro la Romanina. Pari e patta con la fortissima Number Nine. Il progetto giovani non è più un sogno. Il presidente Mazzuca e Mister Sannino si stropicciano gli occhi. Sanno di avere in mano un tesoro, un manipolo di juniores fortissimi che in futuro potrebbero fare la differenza. Primo triangolare con il nuovo progetto, prima vittoria in un torneo tostissimo, strappata in scioltezza. La squadra dei giovani, con un anno di anticipo rispetto al programma, fila spedita: vince e convince. Una manna per una società che ha sempre detto di voler puntare su di loro. Sannino ha forgiato un manipolo di juniores promettenti. Li ha trasformati. Li ha messi sotto tutta l’estate, gli ha fatto macinare chilometri. Li ha sganciati contro squadre di livello. Il campionato ora non è più un tabù.

Al Petra dove la Romanina vuole inaugurare il nuovo manto, si gioca con un’afa che toglie il fiato. Prima delle tre sfide: i padroni di casa sfidano la Futsal Isola. I ragazzi di Sannino buttano l’anima e dopo qualche minuto di imbarazzo vengono fuori. Nicoletti, Picchi e Fiorito vanno a raffica. Tre a zero e palla al centro. Gli isolani potrebbero dilagare ma s’accontentano e amministrano. Fanno girare il pallone, tengono il campo con disinvoltura, impongono i propri ritmi e mettono in cascina una vittoria fondamentale.

Dopo la Romanina è il turno della Number Nine, una cartaccia per i ragazzi di Sannino. Finisce uno a uno. Partita equilibrata, ben oltre il risultato che rimane bloccato fino alla fine. Le due squadre si imbrigliano, fanno giocare poco. La Futsal Isola va in vantaggio con Lamanna, ma si fa raggiungere poco dopo da una Number Nine gagliarda. La vittoria arriva nell’ultimo match. La Romanina, che non ci sta ad arrivare ultima, supera la Number Nine. Il torneo finisce così con la Futsal Isola prima, seconda la squadra di casa, terza la Number Nine.

Mister Sannino, dopo tre mesi intensissimi può finalmente sbottonarsi: “Abbiamo lavorato in silenzio tutta l’estate. Questa partita era fondamentale per testare i ragazzi con squadre di livello. I risultati ci sono stati. Sono soddisfattissimo” il commento. La fase difensiva ha incantato: “Sì è vero – sottolinea il mister -, i ragazzi si sono mossi benissimo. Non mi aspettavo che avessero già assimilato tutti questi meccanismi. Con alcuni lavoriamo da giugno, ma molti sono appena arrivati. L’intesa è buona. Certo ci sarà da rivedere alcune cose, non è stato tutto perfetto. Ma non ci si può lamentare. Una bella vittoria”. Prima del campionato altre tre amichevoli: due già calendarizzate: Città di Fiumicino, serie D, venerdì alle 18.30 al PalaDanubio. Il giorno dopo contro la Lazio Calcio a 5 femminile, formazione di serie A. Sempre al PalaDanubio.