Futsal Isola: avanti tutta. Show all’esordio in coppa

0
17

Questa Futsal Isola non si ferma più. Tre vittorie su tre. Tredici gol fatti, tre subiti. Prima in campionato, virtualmente agli ottavi di coppa dopo aver nuovamente timbrato il cartellino ieri sera contro un Casal Torraccia tenace ma ancora sconfitto. Cinque a uno. Come un paio di settimane fa al PalaDanubio. Cambiano i fattori, non il risultato e la sostanza. È una squadra d’acciaio, che non molla mai.

Sedicesimi di finale. Esordio in coppa per la banda Lattanzi. Calcio d’inizio alle 21 sul campo del Casal Torraccia. La Futsal Isola lascia ancora a riposo Robinson, mentre Ramos squalificato in campionato deve rimandare nuovamente il suo esordio, stavolta per un piccolo infortunio a una mano. Gli Orange come al solito ci mettono un tempo prima di ingranare. I trenta minuti iniziali scorrono via senza particolari acuti. Il campo corto del Casal Torraccia, 28 metri per 18 decisamente sotto la media, scombina i piani. L’Isola fa fatica a trovare le geometrie che snocciola in fotocopia in partita. Non è lei. E dopo qualche tiraccio dalla distanza va sotto con il solito rinvio del portiere avversario. Palla lunga, spizzata di testa del pivot avversario e Futsal Isola in svantaggio. Uno a zero per il Casal Torraccia e tutti negli spogliatoi.

La banda Lattanzi si trasforma ancora una volta nel secondo tempo. Lascia gli abiti di Clark Kent negli spogliatoi e indossa quelli di Superman prima di rientrare in campo. Dopo un paio di espulsioni molto generose, una a testa (Montenero per l’Isola, sconterà probabilmente un turno di squalifica) gli Orange si mettono a macinare gioco e il Casal Torraccia sparisce. Capitan Imperato fa il triplete, Guerra dopo aver fatto venire il mal di testa agli avversari nella prima di campionato, replica. Fa festa anche Matteo Pavan che mette il suo nome nel tabellino.

“È stata una partita strana nel primo tempo – sottolinea Mister Ciro Sannino, braccio destro di Lattanzi, a fine partita –. Il campo ridotto ci ha penalizzati. Loro utilizzavano spesso questi lanci lunghi che partivano dal portiere, e in una occasione ci hanno sorpreso. La partita è stata dura, maschia. Poi però, quando siamo usciti, è venuta fuori la nostra qualità e non c’è stata storia. Il risultato parla da solo”.

Ritorno previsto per l’11 ottobre. Sabato nuovamente campionato. Si gioca in casa, alle 15, contro la Lazio Calcetto.