Fiumicino-Lazio, derby all’orizzonte

0
26

Il derby ha già un sapore speciale di suo, se poi ci si aggiungono ingredienti speciali ecco che ne viene fuori una gara di “portata” eccezionale. Di quei piatti da servire solo nelle occasioni davvero importati, per certi versi irripetibili, e che sai che resteranno nella storia. Fiumicino-Lazio domani sarà tutto questo e anche di più, perchè la Lazio è una società storica nel calcio a 5, che porta sul petto la coccarda tricolore della Coppa Italia vinta quest’anno; il Fiumicino invece è una neo promossa, è al suo primo anno nella massima serie. E’ quindi un derby inedito per la seria A, il primo della stagione agonistica. E poi certe “stracittadine” (vista la vicinanza di territori) non se ne vedevano in A dai tempi di Roma-Lazio.

Ma a dare colore alla sfida sono anche i protagonisti. Su una panchina, quella biancoceleste, ci sarà Daniele D’Orto, ormai da anni alla guida del club romano e che in settimana ha festeggiato i suoi 50 anni, una cena con tutta la sua squadra, lo staff tecnico e i dirigenti che lo affiancano in questa avventura. Di regali per questo compleanno speciale ne avrà sicuramente ricevuti tanti, ma quello a cui tiene di più lo vorrebbe ricevere proprio domani. Sull’altra panchina, quella rossoblu, ci sarà invece Roberto Matranga, ex allenatore dei biancocelesti proprio come secondo di D’Orto. Grande passato da calciatore e buone esperienze come tecnico, la più grossa soddisfazione se l’è tolta a maggio portando il Fiumicino alla sua storica promozione in serie A. E domani avrà la possibilità di scrivere un altro pezzetto di storia dei tirrenici, che hanno colto la prima vittoria in trasferta e ora puntano a quella casalinga magari proprio in occasione del derby. Derby speciale anche per altri due protagonisti: da una parte Luca Ippoliti, giocatore simbolo della Lazio autore sabato scorso contro l’Asti di un importantissimo gol dal dischetto del tiro libero; dall’altra parte Francesco Milani, capitano rossoblu che è tornato a calcare i campi di serie A, e che sabato anche lui – per un segno magico del destino – ha segnato con il Fiumicino una libera fondamentale.

Fiumicino contro Lazio, Milani contro Ippoliti, amici fuori dal campo ma rivali domani in un grande match. «Con Ippoliti mi lega un’amicizia profonda – dice il capitano rossoblu -, ma non conterà perché in campo saremo solo avversari. Anche se lo considero un fratello sul terreno di gioco penserò solo a batterlo». Lo stesso pensiero che gira nella testa di Luca Ippoliti. Ci sarà il pienone domani alle ore 18 al PalaDiFiore di Ostia c’è da scommettere… ma solo sul numero di tifosi presenti sugli spalti (se basteranno!), perché per il resto non ci sono pronostici da fare: sarà un derby da tripla!   

 Gianna De Santiis