Coppa Italia Calcio a 5: Artena Calcio a 5 – Real Tecchiena 4-3

0
32

Non bastano l’orgoglio ed una grande prestazione all’Artena Calcio a 5 per superare il primo turno di Coppa Lazio. I ragazzi di Forte pagano a carissimo prezzo i tre minuti di black-out registrati tra la fine del primo tempo ed l’inizio del secondo, subendo tre reti che, alla fine, consentono al Tecchiena di spuntarla solamente per una mera questione di gol segnati in trasferta.

La vittoria per 4-3 è dunque puramente numerica, ma il risultato finale dimostra come i rossoverdi ci abbiano provato fino alla fine, sciupando anche diverse occasioni per segnare la marcatura decisiva nonostante abbiano giocato per quasi tutta la ripresa con l’ormai consueta “spada di Damocle” dei 5 falli, raggiunti dopo appena 10’ di gioco. Un vero peccato, ma sono proprio partite come queste ad insegnare come non ci si possa distrarre nemmeno per un attimo, specialmente contro un Tecchiena davvero ben orchestrato da Talarico e assolutamente superiore come valori tecnici al misero punto contato in classifica. Il copione della gara vede Nastasi e compagni attaccare sin dalle prime battute per segnare subito il gol che sposterebbe l’ago della bilancia: Santia per due volte e Giuliani provano a scardinare la retroguardia ospite, ci prova anche Rocchi ma la sua bomba di sinistro è respinta in bello stile da Ceccarelli.

La pressione dei padroni di casa trova però i suoi frutti al 16’: Violanti serve un bel pallone per Alteri, il cui tiro passa tra una selva di gambe prima di terminare in rete. Adesso è l’Artena ad essere virtualmente qualificata e gli ospiti aumentano i giri al motore per cercare di ristabilire l’equilibrio. Rossi è decisivo sul suo omonimo al 23’, ma l’Artena è sempre pericolosissima nelle ripartenze con Rocchi, che manca il raddoppio. Dopo un’altra occasione non capitalizzata da Faria in pieno recupero i rossoverdi raddoppiano: Nastasi ruba palla a Collepardo e serve immediatamente Rocchi, il cui sinistro di prima intenzione termina proprio sotto l’incrocio dei pali. Il 2-0 provoca però un calo di concentrazione nell’Artena: nell’ultimo minuto di recupero Sperduti approfitta del gioco del portiere e fissa il 2-1, l’empasse continua anche ad inizio ripresa e prima Faria al 1’ con un piattone sottomisura, poi Angelo Frioni al 3’ confezionano l’incredibile sorpasso.

Tutto da rifare, ma il carattere dell’Artena si materializza nello spirito del capitano Federico Nastasi, che appena un minuto dopo avanza indisturbato e batte Ceccarelli con un preciso rasoterra. Il ritmo dei locali è tambureggiante e all’11’ un bello schema porta Giuliani a realizzare il 4-3: ci sarebbero ancora venti minuti per cercare l’impresa, ma la fortuna non assiste i rossoverdi che falliscono alcune occasioni con Giuliani e Rocchi e trovano l’opposizione di un grande Ceccarelli, decisivo in almeno un paio di occasioni ancora sugli stessi Rocchi e Giuliani. A 3’ dalla fine arriva anche un libero per il Tecchiena prontamente sventato da un super Rossi, nei minuti finali è l’Artena a provare stavolta il gioco del portiere ma il risultato non cambia più. Tanta la delusione nello spogliatoio a fine gara, ma sabato sarà di nuovo campionato ed i ragazzi di mister Forte avranno l’occasione di riscattarsi contro il Cynthia, cercando di continuare la trionfale marcia che li vede primi in classifica a punteggio pieno.

 

ARTENA: Volpe, Forte, Valenzi, Santia, Maciel, Ciafrei, Alteri, Giuliani, Valenzi, Rocchi, Nastasi, Rossi. All. Forte.

TECCHIENA: Ceccarelli, Cianfrocca, Rossi, Campoli, Sperduti, Rosina, Collepardo, Faria, Frattali, Frioni A., Frioni R., Ripardo. All. Talarico.

Reti: pt 16’ Alteri (A), 32’ Rocchi (A), 33’ Sperduti (T); st 1’ Faria (T), 3’ Frioni A. (T), 4’ Nastasi (A), 11’ Giuliani (A).

Note: spettatori 150 circa. Ammoniti Sperduti, Faria e Giuliani. Recupero: 4’ pt; 2’ st.