Il “corno ducale” dei dogi al Museo del Rugby

0
23

È giunto al Museo del Rugby ieri sera il prestigioso copricapo “Cap” tradizionale dei Dogi, il Corno Ducale, indossato dai Dogi di Venezia e divenuto uno dei simboli della città lagunare.

Il 18 maggio del 1974 a Padova la formazione dei Dogi giocò la sua prima partita affrontando e superando 14 a 9 i Leopards, la nazionale sudafricana formata esclusivamente da giocatori di colore, alla prima apparizione in Europa. Fra i giocatori in maglia rossa giocava anche un certo Manrico Marchetto, 43 caps con l’Italia fra il 1972 ed il 1981, terzo miglior realizzatore di mete in Azzurro con 21 marcature. Il club come da tradizione ovale insignì ciascun giocatore con il “Cap” tradizionale dei Dogi. Quel Cap è stato consegnato ieri sera a Corrado Mattoccia direttamente dalle mani di Manrico Marchetto.

Testimonianze de I Dogi sono all’interno della collezione “Fango e Sudore” le maglie di altri due celebri giocatori cha hanno vestito la maglia rossa bordata oro: Pasquale Presutti ed Arturo Bergamasco.