Velisti di Anzio a bordo di Ita 487 per i mondiali

0
43

Anzio sbarca ai mondiali di vela. Dall’11 al 19 novembre prende il via il campionato del mondo di vela classe J24, ovvero il monotipo più blasonato e diffuso a livello internazionale. Un torneo di grande prestigio in cui saranno presenti gli equipaggi più competitivi del circuito, a cominciare dall’imbarcazione capitanata dal campione del mondo uscente, il brasiliano Maurizio Santa Cruz. L’Italia sarà rappresentata da tre imbarcazioni, tra cui “La Superba”, team della Marina militare con al timone Ignazio Bonanno. Tra le sfidanti di lusso che innalzeranno i vessilli azzurri ci sarà Ita 487, che a bordo vedrà la presenza di una selezione di velisti anziati, tra cui il timoniere Paolo Rinaldi, Sergio Strippoli alle scotte, Alfredo Posillipo alla Tattica, Anna Sargenti alle drizze e Marco d’Aloisio Mayo a prua.

Quest’ultimo, alla vigilia della partenza per le acque del Rio de la Plata, ha descritto le sensazioni del gruppo neroniano. «Per noi è un grande onore partecipare a questa competizione – ha riferito d’Aloisio -. Siamo consapevoli dell’elevato tasso tecnico degli equipaggi partecipanti, ma ciò non toglie che saremo in Argentina per la dire la nostra fino in fondo. Indubbiamente il pericolo numero uno arriva dal campione uscente Santa Cruz, anche se non dobbiamo dimenticare la grande tradizione velica della nostra città. Per noi sarà motivo d’orgoglio rappresentare l’Italia, ma anche Anzio, il cui stemma campeggerà sulle vele dell’imbarcazione. Ci auguriamo che questa competizione faccia da eco a un futuro prestigioso anche per Anzio, che a mio avviso ha tutti i requisiti necessari per organizzare eventi di portata internazionale. La storia e il blasone dei nostri circoli uniti alla costruzione del nuovo porto potrebbero costituire il volano ideale per portare i campionati mondiali nella nostra città».    

Marcello Bartoli