Pari amaro: esonero di Mobili e Astrea infuriata

0
39

Un pareggio che costa la già molto traballante panchina a mister Stefano Mobili. Un Marino senza anima, senza dubbio favorito da un arbitro che ha tenuto in piedi i biancocelesti: della formazione vista in campo domenica contro l’Astrea restano davvero pochi guizzi degni di nota. Di contro l’Astrea ha di che rammaricarsi e non solo perché il rigore del pareggio è stato fin troppo generoso ed è costato l’espulsione a Longobardi. Al Fiore il primo acuto è dell’Astrea: spunto di Simonetta che s’incunea in area e chiama Russo all’intervento falloso che Di Iorio trasforma nel rigore del vantaggio. Il Marino traballa ma reagisce e dopo una conclusione di Capolei su punizione, è lo stesso Russo che imbeccato da Santaniello trova il contrasto in area con Longobardi: l’arbitro concede un rigore molto generoso decretando anche l’espulsione del portiere. Dal dischetto realizza Miani che batte Santarpia.

Nella ripresa doppio guizzo del Marino in avvio: dopo pochi secondi Capolei mette al centro ma Santaniello e Miani non riescono a buttarla dentro. All’8’ Kalambay schiaccia di testa su corner ma un difensore salva proprio sulla linea. Qui finisce il Marino e l’Astrea può amministrare lanciandosi in contropiede: al 26’ Paolacci affonda platealmente Di Iorio in area ma l’arbitro lascia incredibilmente correre. «Ci manca sempre qualcosa – lamenta mister Fazzini -, l’Astrea di oggi ha diversi punti in meno di quanti ne avrebbe meritati. La gara è stata condizionata da un’espulsione ingiusta: alla vigilia il pareggio mi sarebbe stato anche bene, dopo questa partita no». In attesa che il Marino annunci il nuovo tecnico (squadra per ora affidata a Rinaldi, ndr), mister Mobili preferisce non commentare limitandosi a dire che «Sono dispiaciuto per come si sono messe le cose». A pagare è il tecnico, ma i “mandanti” potrebbero trovarsi anche all’interno dello spogliatoio.

 Marco Caroni

È SUCCESSO OGGI...

videocamera furti borse cellulari alberghi roma

Il trucco per rubare borse e cellulari: videocamera svela come agivano

Operava negli alberghi del centro di Roma. Erano una vera e propria gang latino americana. Rubavano borse e oggetti di valore agli ospiti degli alberghi. E il modus operandi era sempre lo stesso. La...
tuscolano

Crolla terrazzo di un palazzo al Tuscolano: grave un uomo

Dramma al Tuscolano, questa domenica mattina. Il terrazzo di un palazzo è improvvisamente crollato. Un uomo che stava stendendo i panni ad asciugare al sole è rimasto gravemente ferito. L'episodio è accaduto in via...
La corsa all'interno della gara nazionale ciclistica "La garibaldina" Roberto Pierimarchi

Vigili del fuoco in bici in memoria di Roberto Pierimarchi

Un memorial, il primo, in ricordo di Roberto Pierimarchi. Uno di quegli eroi silenziosi che, senza tanti clamori, mettono quotidianamente a repentaglio la propria vita per proteggere quella altrui. Roberto, capo squadra del distaccamento...
roma san giovanni farmacia rapina tatuaggio

Rapina farmacia a San Giovanni: tradito da un tatuaggio

I carabinieri della stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un romano cinquantenne ritenuto responsabile di aver commesso, lo scorso 8 marzo, una rapina a mano armata in una farmacia di via Corfinio, nel quartiere...
corda impiccato genazzano suicidio

Orrore a Genazzano: si impicca all’albero del suo giardino

Attimi di terrore negli occhi di alcuni passanti. Un uomo, ancora vivo, penzolava impiccato a un albero. Immediatamente hanno chiamato il 112 e, miracolosamente, l'aspirante suicida è stato salvato. Lo scioccante episodio è accaduto...