Artena Calcio a 5, male le giovanili

0
16

Un week-end da cancellare in fretta. Dopo un inizio di campionato ricco di soddisfazioni, quella appena trascorsa è stata una giornata avara di belle notizie per le selezioni giovanili dell’Artena Calcio a 5, che tra sfortuna ed infortuni hanno rimediato due sconfitte di misura nei rispettivi match di campionato.

Questo il dettaglio delle partite:

UNDER 21: Artena – Levante Roma 1-2

Prima sconfitta stagionale per i ragazzi guidati da coach Nappo. Nel big-match di giornata contro la co-capolista in campionato, i rossoverdi pagano dazio ad un pizzico di imprecisione di troppo e soffrono la tattica degli ospiti, scesi in campo con l’intento primario di non prenderle. Il vantaggio dei capitolini scaturisce da una sfortunata deviazione nella propria porta da parte di Faiola, i padroni di casa a quel punto provano ad intensificare i loro attacchi trovando però pochi sbocchi davanti alla porta ospite. Ad inizio ripresa un’azione in contropiede consente alla Levante Roma di portarsi sul 2-0, l’Artena però non molla e verso la metà della frazione colpisce una clamorosa traversa con il bomber Simone Ciafrei. I rossoverdi ci provano fino alla fine e, proprio allo scadere, trovano il gol con lo stesso Faiola, ma l’arbitro fischia immediatamente la fine dell’incontro stroncando sul nascere qualsiasi velleità di rimonta.

JUNIORES: Number 9 – Artena 5-4

Ancora una settimana difficile per i giovanissimi di Maroncelli, costretti a scendere in campo sotto una stretta emergenza e privi addirittura del portiere Piacentini, sostituito in porta da un giocatore di movimento come Calvario. Con queste premesse si sapeva sin dall’inizio che sarebbe stato difficile strappare un risultato positivo, eppure i rossoverdi stavano per concretizzare l’impresa grazie un primo tempo assolutamente positivo e chiuso in vantaggio sul 3-1 con la doppietta di Giorgio Favale e la rete di Montemurro. Nella ripresa però la rotazione praticamente inesistente (solo sei giocatori iscritti in distinta) mette fuorigioco gli ospiti, che con il passare dei minuti accusano la stanchezza e vengono rimontati dai capitolini. Inutile il gol del 5-4 firmato da Della Bella, anche se rimane il rammarico per una nuova sconfitta di misura incassata per colpa di un’infermeria che non accenna a svuotarsi.