Osvaldo picchia Lamela e finisce fuori rosa

0
54

Un passaggio mancato dal giovane giocatore argentino scatena Osvaldo, che al termine dell’incontro di Udine alza le mani su Lamela. Il nervosismo dello spogliatoio  è scoppiato così, venerdì sera dopo la sconfitta per 2-0 con l’Udinese.

Nei giorni successivi la società ha preso provvedimenti nei confronti di Osvaldo che sarà multato e messo fuori rosa per dieci giorni, trasferta di Firenze compresa. «C'è stato un gesto di mancanza di rispetto verso un altro giocatore – ha detto il direttore generale Franco Baldini – verrà sanzionato su richiesta dell'allenatore».

È SUCCESSO OGGI...

Il divino Otelma su Totti: «Smetterà di giocare. Potrebbe collaborare con me»

Il divino Otelma è intervenuto questa mattina ai microfoni di Ecg, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, su Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano. Sul futuro di Totti: "Smetterà di giocare. Potrebbe...

Cerveteri, trasporto scolastico e refezione: preiscrizioni online al via

Sono aperte sul portale cerveteri.pagonlinepa.it le preiscrizioni online per usufruire del Servizio di Trasporto Scolastico e di refezione scolastica del Comune di Cerveteri per l’anno scolastico 2017/2018. Al fine di agevolare gli utenti, nei prossimi...

Rischio sfratti a via Catullo, il sindaco di Pomezia incontra gli inquilini

Il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci ha incontrato questa mattina una delegazione delle 15 famiglie residenti a via Catullo su cui pende un’Ordinanza provvisoria di rilascio degli appartamenti del Tribunale di Velletri. “Ho rassicurato i...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Evade dai domiciliari per rubare un telefonino: preso a piazzale delle Province

Nella tarda serata di ieri, un 43enne, originario e residente nella provincia di Napoli, con precedenti e già sottoposto agli arresti domiciliari è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Parioli con le accuse di...
general motors

Accorpamento Aci-Pra, scatta lo sciopero dei lavoratori

Se da Roma non se ne vanno come Sky e il Tg5, chiudono come Alamviva e oggi Aci Informatica buttando nella emarginazione assistita centinaia di dipendenti o creando gravi difficoltà ai lavoratori.  Oggi i 500 lavoratori di ACI...