Michele Punzi, atto II: il ritorno

0
22

"Sono venuto a dare una mano ad un gruppo di amici. Sono a Guidonia soprattutto per l’amicizia che mi lega a questa società dove ho passato gli anni più belli della mia carriera sportiva", queste le prime parole di Michele Punzi dopo il ritorno nell’organigramma dell’Acd Guidonia Montecelio come direttore sportivo.

Martedì pomeriggio il ds Punzi ha parlato alla squadra: "Cosa ho detto ai ragazzi? Davanti a noi ci sono 21 finali, da affrontare con il massimo dell’impegno. Siamo all’ultimo posto con 5 punti conquistati in 13 partite, non possiamo che pensare alla salvezza. La missione è difficile ma non impossibile. E’ necessario dare più del massimo e fare una vita da atleti. In questa stagione ho visto il Guidonia in più di un’occasione. Bisogna intervenire per alzare l’età anagrafica della squadra che allo stato attuale è troppo giovane per una categoria così difficile come l’Eccellenza. Già da domenica contro il Tor Sapienza cercheremo di mandare in campo una squadra più competitiva".

Michele Punzi ha già ricoperto il ruolo di direttore sportivo del Guidonia dal 2004 al 2007: "Sono stati tre anni splendidi a livello professionale – il ricordo del dirigente -. Abbiamo raggiunto i play off di Serie D con una squadra giovane lanciando 12 giocatori nel calcio professionistico". Dopo l’esperienza a Guidonia, Punzi ha raggiunto buoni risultati anche ad Albano nell’Albalonga.