Lazio, Reja: \”con lo Sporting dobbiamo fare la partita della vita\”

0
36

“Sento dire che loro sono già qualificati e che la partita non ha senso per loro: è il più grande errore da commettere. Se avremo una possibilità su cento, noi ce la giocheremo. Dobbiamo fare la partita della vita”. Queste le parole del tecnico della Lazio, Edy Reja, alla vigilia della sfida di mercoledì con lo Sporting Lisbona, decisiva per proseguire il cammino in Europa.

I portoghesi, che guidano il girone D di Europa League, sono già qualificati, ma il tecnico biancoceleste non si aspetta regali. I biancocelesti, inoltre, sono a pari punti con il Vaslui ma i due gol subiti nello scontro diretto all'Olimpico consentirebbero ai romeni di qualificarsi vincendo l'ultima gara a Zurigo, come sa bene Reja: “Cosa mi aspetto dallo Zurigo? Noi siamo un po’ maliziosi. In Europa League giocano tutti per fare risultato e mettersi in evidenzia, anche lo Sporting. Mi auguro che lo Zurigo metta l'impegno massimale”.

Numerosi gli indisponibili per la partita di domani, a cominciare dal portiere Marchetti, sostituito da Bizzarri: “Qualche problemino c'è – ammette Reja – ma cercherò di mettere in campo la squadra migliore possibile. Bizzarri merita questa opportunità e questa considerazione”. Il portiere, dal canto suo, si è detto pronto: “Nel momento in cui è stato deciso che posso scendere in campo vuol dire che posso aiutare la squadra. Ho aspettato tanto tempo una opportunità e cercherò di fare del mio meglio”.