Corsa di Miguel, edizione 2012 all\’insegna dell\’ambiente

0
21

Un nuovo percorso, "Ambientalissima", di 3 km che va dallo stadio Paolo Rosi a Villa Glori e tutti i materiali per i ristori saranno riciclabili o biodegradabili al cento per cento. Queste due delle novità della tredicesima edizione de 'La corsa di Miguel', la tradizionale maratona divenuta un appuntamento simbolo dei tanti amatori che partecipano 'senza cronometro al polso', presentata questa mattina nella palestra monumentale del'Università del Foro Italico, che si svolgerà il 22 gennaio.

La manifestazione, che andrà in onda su Rai Sport, è organizzata dal Club Atletico Centrale in collaborazione con l'Uisp e con Libera e patrocinata da Roma Capitale, dall'assessorato alle Politiche sportive della Provincia di Roma e della Regione Lazio. In questa edizione verranno, inoltre posizionate 10 gigantografie dove Moguel Sanchez "fotograficamente" corre con 10 miti dello sport. Questi manifesti avranno un codice stampato con il quale si potrà accedere ad un video di tre minuti che racconterà sia la storia del luogo sia la storia dell'uomo a cui la corsa è dedicata.

"Quest'anno – ha spiegato Marco Bonarrigo, uno dei fondatori della manifestazione – ci sarà un'attenzione maggiore a chi non corre abitualmente. Abbiamo, quindi, predisposto un nuovo percorso 'Ambientalissima’ di 3 km che va dallo stadio Paolo Rosi a Villa Glori dove non è richiesta nessuna forma di iscrizione e chiunque potrà cimentarsi. Villa Glori sarà una seconda base della corsa dove ci sarà un pasta party". La seconda novità: un'attenzione sempre maggiore all'ecocompatibilità. "Un evento sportivo lascia sempre rifiuti ma quest'anno cercheremo di essere all'80 per cento ecocompatibili – ha aggiunto Bonarrigo – tutti i materiali per i ristori saranno riciclabili o biodegradabili al cento per cento e useremo autobotti con acqua di montagna. Inoltre, per tutti quelli che arriveranno alla partenza con il trenino delle ferrovie di Viterbo, che ferma proprio sulla linea di partenza, riceverà un omaggio, oltre alla colazione gratuita servita davanti alla stazione di Roma-Acqua Acetosa”. Un'altra novità sarà la corsa ciclistica che partirà un'ora prima e sarà Roma-Formello dove ci sarà un rinfresco offerto dall'associazione di Don Ciotti e poi si rientrerà a Villa Glori per il pasta party. I ciclomotori, invece, 'battezzeranno' il nuovo Ponte della Musica.

Alla presentazione presente anche l'assessore provinciale a Sport, Turismo e Politiche giovanili, Patrizia Prestipino. "Un'iniziativa un po' diversa dalle altre – ha sottolineato Prestipino – perché non si corre per arrivare primi o secondi o terzi, non si corre pressati da un cronometro, ma con la voglia di esserci e di dare una piccola rappresentanza sociale sportiva e morale. Lo si fa in una città che oggi sta perdendo il suo senso identitario e comunitario e manifestazioni come questa, di alto valore sociale, aiutano a ricostruire quel tessuto identitario che la nostra città sta difficilmente recuperando. È un momento di grande sport ma anche di lotta alle ingiustizie: un grande messaggio per tutti i cittadini romani, agli studenti e a chiunque voglia bene alle nostre comunità cittadine e ritenga che lo sport possa aiutare a ricostruire valori che si stanno disgregando". Secondo l'assessore "è importante sottolineare la presenza di atleti paralimpici. L'idea che ci siano atleti disabili ci rende anche consapevoli del fatto che lo sport davvero non conosce ostacoli. Spero che queste iniziative possano aiutare Roma a rilanciare la sua candidatura in prospettiva di 'Roma 2020'".