Roma Fiorentina 3-0, il tempo de Lamela

0
16

Se è vero che la vendetta è un piatto che va gustato freddo, ieri sera, all’Olimpico, i giallorossi avranno avuto di che deliziarsi nell’imporre alla Fiorentina un secco 3 a 0, lo stesso risultato subito appena 40 giorni prima proprio ad opera dei viola.

La Roma supera dunque gli ottavi di finale di Coppa Italia e si qualifica per i quarti, dove incontrerà la Juventus. Un risultato netto per i giallorossi che, pur subendo, a tratti, il gioco della Fiorentina, riescono a imporsi grazie all’arma in più in loro possesso, un sontuoso Erik Lamela. È il diciannovenne argentino, infatti, a siglare i primi due gol, mettendo così la firma sulla vittoria dei giallorossi. A segno anche il giovane Fabio Borini, subentrato nel secondo tempo e protagonista del gol del 3 a 0.

Soddisfatto Luis Enrique che si prende la sua personale e meritata rivincita contro la compagine di Delio Rossi. E, ai microfoni di Sky, il tecnico giallorosso elogia gli avversari e i propri giocatori: «Siamo stati fortunati, perché la Fiorentina ha sprecato delle vere occasioni, ma anche bravi a fare un buon secondo tempo. Sono contento del lavoro della squadra».

Un avversario di spessore è stato eliminato nel difficile percorso verso l’ambita Stella d'Argento, attribuita dopo la vittoria di dieci coppe Italia. Ora, sulla strada della Lupa, c'è la Juventus.