Atletica: Petrucci, Bolt al Golden Gala di Roma del 31 maggio

0
20

Usain Bolt, per la seconda volta consecutiva, partecipera' al Compeed Golden Gala di Roma. Il tre volte campione olimpico e due volte campione mondiale (nonche' triplo primatista del mondo nelle specialita' dello sprint: 100, 200 e 4×100 metri) sara' anche quest'anno la stella della terza tappa del circuito 2012 della Samsung Diamond League IAAF, in programma allo Stadio Olimpico giovedi' 31 maggio. Il giamaicano correra' i 100 metri, la stessa gara alla quale prese parte nell'edizione dello scorso anno, vincendo con il tempo di 9.91.

''Non vedo l'ora di tornare a Roma, sulla pista dello Stadio Olimpico, per il Golden Gala – il commento di Bolt, alla notizia della sua partecipazione al meeting capitolino – ho bei ricordi dell'edizione dello scorso anno: era la prima gara della mia vita in Italia, e sono rimasto affascinato dal fantastico pubblico dello stadio''. Quasi 50.000 spettatori (47.732 il dato ufficiale) accolsero il 26 maggio del 2011 il campione giamaicano, nel corso di una notte che l'atletica italiana ricordera', probabilmente, molto a lungo. ''Mi sto allenando duramente – ha aggiunto Bolt – e devo dire che la preparazione sta andando molto bene. Tutto sembra procedere secondo i piani. L'obiettivo e' chiaro: difendere i miei tre titoli olimpici a Londra. Roma sara' un buon test di inizio stagione, che potra' dirmi di cosa ho bisogno in vista dell'Olimpiade''. La partecipazione di Usain Bolt al Compeed Golden Gala 2012 e' stata annunciata questa mattina a Roma dal Presidente del CONI Giovanni Petrucci e dal Presidente della FIDAL Franco Arese, i due numeri uno degli enti che organizzano, in compartecipazione ormai da tre anni, il meeting internazionale. Con loro, nel corso dell'annuncio, il Segretario Generale del CONI Raffaele Pagnozzi, e il Meeting Director Anna Riccardi.

''Il successo del Compeed Goloden Gala dello scorso anno – ha detto Petrucci – e' sotto gli occhi di tutti. Il merito va a tutti coloro che, grazie anche alla sinergia vincente tra CONI Servizi e FIDAL, hanno permesso di raggiungerlo. Il sogno e' quello di poter vedere uno Stadio Olimpico tutto esaurito. I campioni ci sono, noi ci impegneremo per tutto il resto. Io ho grande fiducia nel lavoro della FIDAL e del suo presidente. Sappiamo bene che per portare a casa risultati servono anni, ma l'atletica italiana ha le carte in regola per competere e a Londra, seppur in un contesto di grande concorrenza, potrebbe regalarci qualche bella sorpresa''.