Calcio a 5|Euro 2012: oggi alle 21 l’Italia affronta ai quarti il Portogallo

0
33

Neanche il tempo di metabolizzare il 2-2 con la Russia, che l’Italia è già a Zagabria dove ha trovato, oltre al Portogallo, avversario di oggi nell’ultimo quarto di finale di EURO 2012, anche il freddo e una fittissima nevicata. Facce rilassate, quelle dei giocatori di Roberto Menichelli, che dalla rimonta e dal grande secondo tempo di due giorni fa con i russi hanno tratto solo energie positive, da mettere in campo già oggi, con l’inizio di una settimana di potenziale tour de force, visto il calendario dell’Europeo che prevede le semifinali giovedì 9 e le finali (sia quella per il primo, che quella per il terzo posto) sabato 11.

Dopo il pranzo, giocatori subito nelle stanze, per riposare qualche ora e iniziare a proiettarsi sul match dell’Arena Zagreb contro i lusitani (ore 21, diretta Eurosport 2), che si sono aggiudicati il Gruppo D, mentre l’Italia ha chiuso al secondo posto il Gruppo C, proprio alle spalle dei russi, rimasti a Spalato ad attendere la Serbia per il quarto di finale in programma oggi alle 18.30.

LE PAROLE DEL CT – «Quella con il Portogallo è una partita da dentro o fuori, quindi bisogna vincere senza troppi pensieri – spiega Menichelli -. Abbiamo giocato con la Russia, adesso abbiamo il Portogallo, vediamo a che livelli siamo e cosa sappiamo fare contro un avversario del genere. Nei precedenti impegni abbiamo pareggiato entrambe le volte: lo affronteremo come sempre, come abbiamo fatto con la Russia soprattutto nel secondo tempo, cercando di fare una grande partita. Il match con la Russia mi ha soddisfatto nonostante non siamo passati come primi. Ci tengo a sottolinearlo: l’Italia ha intrapreso un percorso nuovo, ma tiene testa alle grandi e questo lo voglio mettere in evidenza. I frutti del lavoro sono questi e tutti li avete davanti agli occhi».

I PRECEDENTI – Italia e Portogallo si sono incontrate ben 13 volte e, dato che lascia ben sperare, l’Italia non ha mai perso. Sei vittorie azzurre e sette pareggi, gli ultimi due dei quali nelle amichevoli giocate a ottobre a Gondomar e Matosinhos e terminate entrambe con il risultato di 1-1 (Vampeta a segno nella prima, Fortino nella seconda). L’ultima vittoria italiana, invece, risale al 23 ottobre 2010, quando gli azzurri si imposero 3-0 ad Anapolis nella finale per il quinto e sesto posto del Grand Prix (reti di Saad, Ippoliti e Grana). Italia e Portogallo sono entrambe reduci da lunghe serie di imbattibilità: se i lusitani di Braz non perdono proprio da quel 3-0 con l’Italia (da quel momento, 20 risultati utili di fila), l’ultima sconfitta della squadra di Menichelli risale al 15 dicembre 2010, quando la Spagna vinse 4-1 ad Aversa. Nelle 16 partite giocate successivamente, 12 vittorie e quattro pareggi, l’ultimo proprio domenica sera con la Russia.

LA SITUAZIONE – EURO 2012

Gruppo A (Spalato): Croazia-Romania 2-1. Romania-Repubblica Ceca 3-1, Repubblica Ceca-Croazia 4-5. Classifica: Croazia 6, Romania 3, Repubblica Ceca 0

Gruppo B (Zagabria): Spagna-Slovenia 4-2, Slovenia-Ucraina 3-6, Ucraina-Spagna 1-4. Classifica: Spagna 6, Ucraina 3, Slovenia 0.

Gruppo C (Spalato):  Italia-Turchia 3-1, Turchia-Russia 0-5, Russia-Italia 2-2. Classifica: Russia (+5) e Italia (+2) 4, Turchia 0.

Gruppo D (Zagabria): Portogallo-Azerbaigian 4-1, Azerbaigian-Serbia 8-9, Serbia-Portogallo 1-2. Classifica: Portogallo 6, Serbia 3, Azerbaigian 0

 

QUARTI DI FINALE

1A-2B Croazia-Ucraina (Spalato, lunedì 6 febbraio, ore 21) (1)

1B-2A Spagna-Romania (Zagabria, lunedì 6 febbraio, ore 18.30 (2)

1C-2D Russia-Serbia (Spalato, martedì 7 febbraio, ore 18.30) (3)

1D-2C Portogallo-Italia (Zagabria, martedì 7 febbraio, ore 21) (4)

 

SEMIFINALI

VINCENTE 1-VINCENTE 3 (Zagabria, giovedì 9 febbraio, ore 18,30) (1)

VINCENTE 2-VINCENTE 4 (Zagabria, giovedì 9 febbraio, ore 21) (2)

 

FINALE 3°/4° POSTO

PERDENTE 1-PERDENTE 2 (Zagabria, sabato 11 febbraio, ore 18.30)

 

FINALE 1°/2° POSTO

VINCENTE 1-VINCENTE 2 (Zagabria, sabato 11 febbraio, ore 21)