Calcio: tre giornate a Ibrahimovic. Il Milan fa ricorso

0
20

Saranno tre le giornate di squalifica che dovrà scontare Ibrahimovic per lo schiaffo al volto ad un avversario. Lo ha deciso il giudice sportivo, Gianpaolo Tosel.    Ma la società rossonera non ci sta e, in una nota pubblicata sul suo sito ufficiale, comunica che “impugnerà la decisione del Giudice Sportivo che ha inflitto al proprio tesserato Zlatan Ibrahimovic la squalifica per tre giornate di gara”.    

Oltre a Ibrahimovic (che si vedrà costretto a saltare la sfida con la Juve, salvo riduzione di pena), in relazione alle gare della terza giornata di ritorno di serie A, sono stati qualificati Diakhite (Lazio) per 2 turni per aver rivolto “un'espressione ingiuriosa all'arbitro”, e per una giornata altri 10 calciatori. Si tratta di Carrozzieri (Lecce), Consigli e Cigarini (Atalanta), Cannavaro (Napoli), Constant e Kucka (Genoa), De Rossi (Roma), Lazzari (Fiorentina), Maicon (Inter) e Van Bommel (Milan).    Quanto agli allenatori, ammonizione con diffida e ammenda di 3.000 euro ad Allegri (Milan) e solo ammonizione con diffida a Colantuono (Atalanta).    Per le società, multa di 10.000 euro ciascuna a Milan, Napoli e Novara; 7.000 alla Roma, 5.000 ad Atalanta ed Inter; 2.000 al Genoa.