AS Roma, dopo lo stop col Siena i giallorossi si muovono sul mercato

0
20

Il brutto stop di ieri sera dei giallorossi, sconfitti a Siena per 1 a 0, ha evidenziato ancora una volta la necessità di tornare sul mercato.

E la Roma ripartirà dal rinnovo di Walter Sabatini: ''Il nostro direttore firma quando vuole'', fanno sapere da Trigoria, ma sembra che il rinnovo sia scontato. Sabatini dunque sarà il ds dei giallorossi fino al 2013.

Terminata la stagione, si entrerà nel vivo del mercato, facendo il punto con Luis Enrique e con gli altri manager per stabilire chi ha meritato la conferma e chi no; perché quella attuale è da considerare una stagione di prova, di transizione: una sorta di anno zero.

A indicare la rotta ci ha pensato Daniele De Rossi: lottare per lo scudetto fin dalla prossima stagione. Occorrono almeno 5-6 titolari. La difesa dovrà essere rivoluzionata: l'ennesimo infortunio di Juan è l’ennesima dimostrazione di quanto occorrano dei centrali di livello, oltre agli esterni. Si sta guardando in Serbia: Miljkovic e Rodic, ma non si perdono di vista nemmeno le opportunità di arrivare a Savic e Subotic. Sulle fasce Isla, Van der Wiel e Ghoulam. Da valutare Marquinho, ma non basta: occorrono dei rincalzi adatti a centrocampo per il gioco dell'asturiano. Simplicio e Greco (rinnovo fino al 2015) non sembrano gli interpreti adatti. Gli argentini Battaglia e Ocampos sono da verificare. Sahin del Real Madrid e Tomic del Partizan potrebbero rappresentare l'immediatezza del risultato. Si cerca un altro centravanti e un uomo di corsa. I sogni sono Barrios, Lisandro Lopez e Varela.