Calcio, scudetto e terzo posto: un week-end di passione

0
22

Massimo campionato di calcio alle battute finali. Al fischio di chiusura della stagione mancano 360 minuti, 4 partite di cui 3 nei prossimi 9 giorni. Un vero e proprio tour de force che comincerà domani alle 18 con Cagliari-Chievo a Trieste e il derby siciliano Palermo-Catania per proseguire alle 20.45 con Roma-Napoli, confronto diretto per il terzo posto. Le due contendenti per lo scudetto scenderanno in campo domenica alle 15, entrambe impegnate in trasferta: la Juve capolista a Novara, il Milan che insegue a 3 punti a Siena.

Condiscono la 35ma giornata, il posticipo Udinese-Lazio per la Champions, Lecce-Parma e Bologna-Genoa per la lotta per la salvezza. Insomma un week-end di “passione” per i tifosi di calcio, dal momento che, tranne la retrocessione del Cesena, tutti gli altri verdetti sono ancora da emettere. Chiudono il quadro del turno Atalanta-Fiorentina e Inter-Cesena con i nerazzurri che possono risalire ulteriormente la classifica in chiave Europa che conta.

Nel dettaglio, andando per ordine, domani sera all'Olimpico, il Napoli dovrà fare a meno di Campagnaro. Al suo posto Fernandez. Nella Roma, Rosi favorito su Taddei per la fascia destra, ma Luis Enrique starebbe valutando una novità: l'impiego di Marquinho come laterale sinistro, con Greco eventualmente a centrocampo. Proabile defezione, oltre agli squalificati De Rossi, Osvaldo e Lamela, di Stekelenburg: tra i pali resterà Curci. Nell'Inter di Stramaccioni possibile panchina per Milito con al suo posto in avanti Pazzini. Saranno della partita sia Guarin, sia Alvarez. Nel Cesena, l'assenza di rilievo sarà quella di Santana. In casa juventina, possibile forfait di Pepe. Con Matri squalificato sarà Quagliarella-Vucinic la coppia d'attacco. Nel Novara allarme per Mascara e Rigoni alla prese con fastidiosi malanni. In Siena-Milan, i toscani recuperano pezzi importanti come Destro (titolare con Bogdani), Belmonte e Gonzalez. Tra i rossoneri, riecco Thiago Silva: farà coppia con Yepes, con Nesta che osserva un turno di riposo. Torna disponibile anche Ambrosini, che si è allenato con i compagni. Per la prima volta nella stagione, Allegri avrà quindi abbondanza di scelte. Infine, per Udinese-Lazio, il tecnico biancoceleste Reja è alle prese con la solita emergenza, ma almeno Radu potrebbe fare in tempo a recuperare. Nel caso, prenderà il posto di Scaloni a sinistra. Nei friulani, la maglia contesa sembra soprattutto quella di esterno destro di centrocampo, con Pereyra e Basta a contendersela. Squalificato Floro Flores, sarà Fabbrini ad assistere Di Natale in attacco. (asca)