Ciclismo, al via 95mo Giro d\’Italia: partenza più a nord della storia

0
68

Il Giro d'Italia 2012 ha già stabilito il primo record: grazie al via domani da Herning in Danimarca sarà la corsa a tappe con la partenza più a Nord della storia. Ed anche la seconda e terza tappa si correranno nel paese scandinavo. Sono 22 le squadre e 198 i ciclisti iscritti alla corsa rosa, giunta alla 95ma edizione. Dal 5 al 27 maggio, i corridori saranno chiamati a percorrere ben 3504 km: dalla terra di Amleto a Milano passando per Appennini e Alpi: lo spettacolo, come sempre, non mancherà. Gli organizzatori, proprio per garantire il massimo dello show, hanno previsto 6 arrivi in salita: Rocca di Cambio, Lago Laceno, Cervinia, Lecco/Pian dei Resinelli, Alpe di Pampeago e Passo Stelvio. A proposito della tappa che si concluderà sullo Stelvio, da rilevare che sarà una frazione con addirittura 6.000 metri di dislivello. Le prove a cronometro sono 3: il prologo di Herning (8,7 km), la cronometro a squadre di Verona (33,2 km) e l'ultima tappa, la crono di Milano (30,1 km), che dunque non sarà più la solita passerella, ma una tappa vera e propria che potrebbe decidere le sorti del Giro e decretare il nuovo padrone della maglia rosa.

I candidati alla vittoria finale sono anche quest'anno molti, con qualcuno evidentemente più favorito rispetto agli altri. C'è grande attesa, in particolare, per capire di cosa sono capaci i nostri Michele Scarponi (il favorito dei bookie), Ivan Basso e Damiano Cunego. Da loro ci si aspetta sicuramente molto, ma la concorrenza straniera è anche quest'anno ricca e di qualità: innanzitutto occhio al lussemburghese Frank Schleck, ma anche al ceco Roman Kreuziger e al francese John Gadret. Anche per le vittorie di tappa, i nomi sono tanti, anche se tutti i riflettori saranno puntati sul campione del mondo il britannico Mark Cavendish. A ruota seguono il norvegese Thor Hushovd e l'australiano Matthew Goss, mentre per quanto riguarda gli italiani, potrebbero recitare un ruolo da protagonisti anche Daniele Bennati e Alessandro Ballan.

I corridori iscritti alla corsa rosa sono appunto 198, ma c'è un numero, il 108, che non è stato assegnato a nessuno. Si tratta del numero di Wouter Weylandt, lo sfortunato corridore scomparso lo scorso anno in seguito ad una caduta nella terza tappa del Giro 2011. Proprio per ricordalo, il 108 è stato ritirato per sempre. (asca)

È SUCCESSO OGGI...

Le promesse (mancate) dei Grillini paralizzano la Salaria

Roma, 22 settembre, la mobilità è insolitamente paralizzata nl quadrante nord della città e non se capisce il motivo. La Via Salaria, solitamente congestionata, ha raggiunto livelli di paralisi totale. Ma stavolta non è semplice...

Roma, truffava clienti con false polizze assicurative

Ex consulente finanziario truffava i clienti stipulando false polizze assicurative e intascando i soldi. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito il sequestro di beni immobili, per un...
Sergio Pirozzi

Sergio Pirozzi ringrazia la Meloni ma critica le divisioni nel centro destra

Eccolo il Pirozzi Sergio sindaco di Amatrice e del ‘fare’ che si presenta ad Atreju, la festa dei giovani della Meloni. E qui, dice «vi mando un messaggio: io sto qui da sindaco di...

Movida e sicurezza, sanzionati 42 buttafuori a Roma

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno avviato un monitoraggio delle persone addette ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi,...

Il vento sta cambiando e spinge alla deriva i 5stelle

Parafrasando il video ormai virale dove si vede la Raggi che in campagna elettorale dichiarava giuliva “il vento sta cambiando” mentre Roma affoga sotto un recente normalissimo acquazzone,il vento sta cambiando questa volta per...