Calcio: Napoli sconfitto, Udinese al terzo posto ma la Lazio è ancora in corsa

0
27

Scivolone del Napoli che perde a Bologna 2-0 e viene sorpassato da Udinese (2-0 al Genoa) e Lazio (0-2 a Bergamo) in classifica. La squadra di Guidolin sale al terzo posto con 61 punti e sarà padrona del proprio destino nell'ultima giornata, quando andrà a far visita al Catania di Montella. Nella vittoria dei friulani vanno a segno Di Natale alla mezz'ora e Floro Flores al 66', con il Genoa a lungo in inferiorità numerica per le espulsioni di Kucka al 29' e di Palacio al 38'.

Torna al successo dopo cinque turni anche la Lazio che si porta al quarto posto con 59 punti. Nella vittoria a Bergamo vanno in rete Kozak al 35' e Cana allo scadere. I biancocelesti ospiteranno l'Inter all'Olimpico nell'ultima giornata.

Stecca, invece, la formazione che sembrava la favorita nella corsa al 3° posto, ma si ritrova ora quinta con 58 punti. I partenopei partono forte e colpiscono nel primo tempo due legni con Cannavaro e Cavani, subendo però il gol di Diamanti alla prima vera occasione dei padroni di casa (17'). Nella ripresa la spinta del Napoli si affievolisce e i felsinei controllano la gara arrotondando il punteggio con Rubin al 64'. Al termine della partita giro di campo con applausi dei tifosi per Di Vaio che ha annunciato pochi giorni fa il suo addio al Bologna per trasferirsi nella prossima stagione a giocare in Canada.

Il Genoa viene sconfitto a Udine e il Lecce conserva ancora la possibilità di giocarsi la salvezza all'ultima giornata. I grifoni nell'ultimo turno affronteranno il Palermo a Marassi, mentre i salentini andranno a far visita al Chievo. Tra le due formazioni, distanziate tra loro di 3 lunghezze, il conto degli scontri diretti è in pareggio (0-0 all'andata, 2-2 al ritorno), per cui, in caso di arrivo a pari punti, conterà la differenza reti, favorevole al Lecce (-15 contro il -21 del Genoa).

Nella sfida tra le due formazioni già retrocesse il Novara ha vinto 3-0 congedandosi dal proprio pubblico nel miglior modo possibile. Sontuosa prestazione di Rigoni che ha realizzato una tripletta (2 su rigore) portandosi a 11 centri in campionato, primato tra i centrocampisti.

Triplette anche per Fabrizio Miccoli e Diego Milito che si guadagnano il pallone delle rispettive partite. Per l'attaccante rosanero, al 16* centro stagionale, si tratta della seconda volta che si conquista il riconoscimento, già ricevuto a San Siro quando di reti ne aveva realizzate addirittura 4. Milito è alla seconda tripletta stagionale, oltre ai 4 gol segnati nel famoso 4-4 col Palermo.

Con le tre marcature triple salgono a 13 i palloni Nike consegnati a fine gara. Il pallone ufficiale del campionato è stato infatti vinto in questa stagione da Boateng, Cavani, Denis, Ibrahimovic, Larrivey, Miccoli (2 volte), Milito (3 volte), Nocerino, Pinilla e Rigoni. (asca)