Calcioscommesse, la Juventus fa quadrato attorno a Conte

0
107

La Juventus fa quadrato attorno al suo allenatore Antonio Conte, indagato dalla Procura di Cremona per associazione a delinquere finalizzata alla truffa e alla frode sportiva nell'ambito nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse, per quanto avvenuto lo scorso campionato, quando il tecnico guidava il Siena.

Da parte del presidente bianconero Andrea Agnelli arriva una difesa strenua e convinta dell'allenatore dello scudetto, in una singolare conferenza stampa-monologo di 6 minuti al centro sportivo di Vinovo: «dai fatti che abbiamo avuto modo di leggere il suo ruolo è vicino all'insignificante. Abbiamo conosciuto Antonio in questa stagione come allenatore, io lo conosco però da vent'anni prima come uomo poi come calciatore e quindi come tecnico. Rimarco le sue qualità umane». La società, ha proseguito Agnelli, «è vicina al suo allenatore e a Leonardo Bonucci, che risulterebbe anche lui coinvolto» (sempre per vicende risalenti a quando non faceva parte del club bianconero), ma «Conte è e sarà il nostro allenatore anche l'anno prossimo e ci guiderà anche in Champions League». Secondo Agnelli, «è giusto che in questa fase il club esprima agli organi inquirenti il rispetto per il lavoro svolto, ma occorre fare altrettanto con le persone coinvolte. Nomi tutti da verificare quelli fatti e che si trovano a questo punto in una posizione di debolezza. Io sono al fianco di Conte e anche di Bonucci. Il ragazzo ha la giusta forza».

Conte, che era a fianco di Agnelli, ha detto dal canto suo che «con il Siena l'anno scorso abbiamo vinto il campionato con tre giornate di anticipo dopo una stagione fantastica. Ribadisco la mia assoluta estraneità alla vicenda». «Dal pm di Cremona mi sarei aspettato che almeno si convocasse», ha proseguito l'allenatore, che ha poi concluso: «la mia storia calcistica parla chiaro: onestà e correttezza sia da giocatore che da tecnico».

È SUCCESSO OGGI...

Caput Mundi, arriva il gioco ispirato a Mafia Capitale⁩

Due avvocati di Roma appassionati di giochi di società, agli albori dell’inchiesta su “Mafia Capitale”, colpiti e ispirati dal continuo saccheggio della città eterna ad opera di politici, funzionari e criminali organizzati, hanno deciso di...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...
Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...
tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...