Euro 2012, l\’Italia blocca le furie rosse

0
21

Buona la prima. L'Italia di Prandelli esordisce all'Europeo di Polonia e Ucraina con un buon pareggio per 1-1 contro i campioni in carica della Spagna. Gli azzurri si difendono bene e creano delle ghiotte occasioni ma il primo tempo si chiude 0-0, con un colpo di testa di Motta che mette i brividi alla retroguardia spagnola.

Nella ripresa clamorosa chance sciupata da Balotelli a tu per tu con Casillas, poi entra Di Natale e nel giro di pochi minuti va in gol. Allo stadio di Danzica gli azzurri conducono 1-0, ma il vantaggio dura poco, perchè Fabregas ristabilisce la parità con un bel tiro che sorprende Buffon (in luce con due interventi sullo stesso Fabregas e su Iniesta).

L'Italia tiene comunque testa alla formazione campione d'Europa e del Mondo in carica, e se da una parte Buffon fa gli straordinari per salvare la porta da un'insidiosa conclusione di Fernando Torres, dall'altra Giovinco (entrato al posto di Cassano) serve un gran pallone a Di Natale, che però al volo non riesce a centrare la porta. Il pallonetto di Torres finisce alto e l'Italia porta a casa il primo punto di questa Europeo, giocando una buona partita in cui non era di certo favorita.

Se da un lato sorprende la freddezza e il tempismo di Di Natale, dall'altro lato non si può che applaudire De Rossi, miglior in campo in una posizione inedita per lui. Gli azzurri di Prandelli si lasciano alle spalle la brutta prova dell'amichevole con la Russia, e regalano ai tifosi grandi speranze!

cinque