Calcio, multa di 80mila euro alla Croazia per cori razzisti a Balotelli

0
22

L'Uefa ha inflitto una multa di 80mila euro alla Federcalcio croata a seguito delle intemperanze dei suoi sostenitori e degli insulti razzisti all'indirizzo dell'attaccante azzurro Mario Balotelli nel corso della sfida CroaziaItalia di giovedi scorso.

La sanzione riguarda "il lancio di petardi e la condotta impropria dei propri tifosi (cori e simboli razzisti esposti sugli spalti)”. Oltre ad aver fischiato l'inno italiano, i supporter croati hanno infatti cantato cori e lanciato in campo una banana verso Balotelli quando l'attaccante del Manchester City è uscito, sostituito da Di Natale.

L'allenatore, Slaven Bilic, ha condannato i responsabili e ha chiesto che siano banditi dal calcio. Anche la federazione ha preso le distanze dagli incidenti e ha invitato l'Uefa a non penalizzare la squadra per le azioni di una minoranza.

La Croazia era già stata multata di 25.000 euro per i bengala e i fumogeni lanciati dai tifosi durante la partita di apertura contro l'Irlanda, a Poznan il 10 giugno. La Federcalcio croata ha tre giorni di tempo per presentare ricorso.