Euro 2012, le pagelle (ravvicinate) del quarto tipo parte terza

0
19

LA FAVOLA DI DIAMANTI, VOTO 9 – Fino a sei anni fa sgambettava sui campi di serie C2 facendo faville con la maglia del Prato. Ora “Alino”, a 29 anni, ha vissuto (e sta vivendo) una delle pagine più belle della sua carriera: entrare in un quarto di finale dell'Europeo contro l'Inghilterra e calciare con freddezza nordica il rigore decisivo per il passaggio alle semifinali. NON SVEGLIATELO.

LA “SANA FOLLIA” DI PIRLO, VOTO 7,5 – Tra i migliori in campo assieme a De Rossi (voto 7, mezzo punto in meno solo per l'errore sotto porta nel secondo tempo) tira fuori un coniglio dal cilindro nel momento più delicato della serie dei rigori azzurri. GLACIALE.

IL DOPPIO VOLTO DI BUFFON, VOTO 8 E 4,5 – Il primo voto va al rigore intuito e bloccato a Cole che ha permesso a Diamanti di colpire e affondare la nave inglese. E tra l'altro dopo che nel secondo tempo (e nei supplementari) aveva rischiato di prendere una polmonite vista l'inesistenza dell'Inghilterra dalle sue parti. Il secondo va alle dichiarazioni del dopo-gara, questa in particolare: «Solo chi non ha un briciolo di lume non capisce perché sono così… non ho voglia di gioire. Non solo perché l’Italia non può far festa per una semifinale, ma anche per tutto quello che ho passato in questo periodo». Quanti operai della Fiat vorrebbero essere al tuo posto, Gigi… DECISIVO, MA SNOB.

I “SANTINI” DI HARTE, VOTO 7,5 – Pali, parate, occasioni mancate di un soffio dall'Italia: indiscrezioni vogliono che il portiere inglese, prima della gara, abbia parafrasato il proprio inno in “God save the England” e che gli dei britannici lo abbiano ascoltato a lungo, molto a lungo. Fino al 120esimo. E alla seconda serie di rigori. SEDOTTO (DAGLI DEI) E ABBANDONATO.

LA FACCIA TOSTA DI HODGSON, VOTO 4 – «Abbiamo perso ai rigori, possiamo andare a casa a testa alta, il paese è orgoglioso di noi. Se l'Italia ha meritato? Difficile dirlo». Caro mister, dopo una partita giocata in dieci uomini sotto palla manco i maestri inglesi fossero diventati gli ultimi della classe, almeno questa potevi risparmiartela. SENZA VERGOGNA.

tipo