Calcio, Buffon: “Lite con Balotelli? Meschinità da quattro soldi”

0
43

Fa ricorso all'ironia Gianluigi Buffon per smentire la notizia, circolata su alcuni siti web, di una furibonda lite con Mario Balotelli al termine della finale con la Spagna.

“Ahi ahi ahi ragazzi, primi giorni di vacanza e prime preoccupazioni… Ma secondo voi riuscirò a guarire per l'inizio di campionato???”, ha scritto il portiere sul suo profilo Facebook, sottolineando che “stando a queste news così attendibili :-) ci sarebbe stata una colluttazione violenta con Mario (che tra l'altro era all'antidoping), nella quale figurerebbero morti, feriti e qualche disperso :-) … ora mi chiederete il perchè sono a rischio per l'inizio del campionato… è molto semplice… perchè la mano con la quale avrei sferrato uno schiaffo o un pugno (?) al mio compagno di squadra mi duole da morire e non vorrei essermi procurato delle fratture alle ossa :-) comunque al più presto farò degli esami più approfonditi per scongiurare questa eventualita”', prosegue nello scherzo Buffon, che poi però cambia tono e afferma che “l'importante è sapere che la colpa è soprattutto nostra”.

Il numero uno della Nazionale ritrova la verve polemica delle conferenze stampa prima e durante gli Europei e dice di parlare “da cittadino di un paese che dovrebbe essere lontano anni-luce da queste miserie, da questi giochini squallidi che imbarazzano una nazione, che avrebbe bisogno di qualche messaggio positivo, costruttivo, quelli nel quale credere, invece che affogare sempre nella solita meschineria da quattro soldi, nella nostra grossolanità e superficialità spicciola, sempre messaggi negativi, sempre pensieri distruttivi che possano gettare fango od ombre sulle persone”.

“Queste righe che di tanto in tanto butto giù – prosegue Buffon – sono solo per sapere ed avere la certezza di non essere l'unico a pensarla in questo modo; desidero essere rappresentato dall'elite, in ogni campo, in ogni settore, in ogni luogo, perchè me lo merito e perchè è il diritto di ogni individuo che sogni un paese migliore. Certamente non quello che siamo noi adesso”.

Il post si chiude con l'ennesima attestazione di stima nei confronti del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, “uomo di grande sensibilità, spessore umano, intelligenza… gigante fra pigmei”.