Doppietta olimpica per la Frascati Scherma: anche Aspromonte è oro a squadre

0
33

Due ori (e un quarto di finale) su tre competizioni. Questo il ricchissimo bilancio dell'avventura degli atleti del Frascati Scherma alle Olimpiadi di Londra: dopo l'oro di Ilaria Salvatori nella prova a squadre del fioretto femminile, Valerio Aspromonte ha fatto il bis imitando le ragazze assieme ai suoi compagni Baldini, Cassarà e Avola.

Il biondo fiorettista che difende anche i colori delle Fiamme Gialle voleva fortemente riscattare l'eliminazione ai quarti di finale della prova individuale e forse proprio la tensione per l'esito di quella gara non lo ha fatto rendere al meglio nell'assalto dei quarti di finale contro la Gran Bretagna. Fatto sta che Valerio ha perso di una stoccata gli assalti con Kruse (7-8) e Halsted (5-6), patendo ancor di più la sua seconda sfida con Davis (4-9).

«Anche per questo e per il fatto che Valerio soffre un po' gli atleti statunitensi, in semifinale il ct Cerioni ha scelto di inserire al suo posto Avola» racconta il presidente del Frascati Scherma, Paolo Molinari. Una scelta rischiosa (visto che in caso di infortunio di uno dei tre atleti non sarebbe stato possibile effettuare un altro cambio), ma vincente da parte del commissario tecnico tanto che Avola si è ben disimpegnato sia nella semifinale con gli Usa (vinta 45-24) sia nell'ultimo atto col Giappone (battuto 45-39).

«Comunque è arrivato l'oro e per noi aver conquistato due primi posti coi nostri due atleti – sottolinea Molinari – è davvero motivo di grandissimo orgoglio. Ora concediamo a Ilaria e Valerio le meritate vacanze, poi a settembre organizzeremo per loro una grande festa. In questo senso ho avuto già il sostegno del sindaco di Frascati Stefano Di Tommaso che si è complimentato per i grandi traguardi ottenuti». Due medaglie d'oro in tre giorni per il Frascati Scherma: un'emozione storica.