«Zarate? Per il suo bene è meglio non parlarne»

0
35

L’attenzione in casa Lazio è tutta concentrata al derby contro la Roma in programma domenica. Molti, però, dimenticano che domani i biancocelesti sfideranno all’Olimpico il Panathinaikos nella quarta giornata di Europa League. I capitolini sono in testa al girone J e con una vittoria metterebbero una seria ipoteca sul passaggio del turno.

Vladimir Petkovic, dopo un brillante inizio, vive un periodo complicato in cui sono arrivati due pareggi e due sconfitte nelle ultime quattro partite. Il tecnico non appare preoccupato, ma si concentra sui prossimi match convinto che presto le cose cambieranno: «Il ko di Catania deve farci migliorare come accaduto nel precampionato contro il Getafe, quando ci siamo guardati in faccia, rimessi con i piedi per terra e ricominciato a dimostrare il nostro valore».

Petkovic è così come si è mostrato in passato: sicuro di sé e imperturbabile. Sul Panathinaikos ha le idee chiarissime: «Non dobbiamo preoccuparci del Pana che è cresciuto molto come forma, ha ritrovato certi meccanismi e la fiducia ma noi giochiamo in casa dobbiamo preoccuparci di noi stessi».

Insieme all’allenatore ha preso la parola Lionel Scaloni che ha assicurato: «Io vedo bene la squadra, i ragazzi hanno voglia, anche quelli che non stanno giocando possono avere una chance pensando che c’è pure il derby e possono mostrare il loro valore. Non esiste alcun allarme».

Il difensore ha detto la sua anche su Zarate, ormai quasi ai margini della squadra: «Il meglio che possiamo fare a Mauro è non parlare di lui. Sono cinque anni che mi fanno la stessa domanda. Lasciamolo allenare e fargli dare il 100 %. Se lui fa quello che deve fare è un giocatore importante».

Nonostante sia da poco nella capitale Petkovic ha capito l’importanza del derby e appare intenzionato a lasciare a riposo parecchi titolari per farli arrivare riposati per la stracittadina. Marchetti dovrebbe tornare in porta dopo l’infortunio subito contro il Milan. Reparto difensivo tutto nuovo con Scaloni e Radu sulle fasce e la coppia inedita con Ciani e Cana. A metà campo Gonzalez, Ledesma e Mauri dovrebbero essere gli unici tre sacrificati e insieme ad Onazi dovrebbero occupare il centrocampo. In attacco Kozak, Floccari e Zarate si giocano le due maglie per il reparto avanzato. Hernanes dovrebbe essere risparmiato dopo i problemi al polpaccio accusati a Catania, ma dovrebbe tornare a disposizione per il derby e guidare con Miro Klose l’attacco biancoceleste.

Antoniomaria Pietoso