Zeman: «Il mio ritorno a Pescara? Un’emozione»

0
37

«A Pescara sono stato bene, tornerò come nemico ma ho solamente ricordi positivi». Si lascia andare a qualche emozione Zdenek Zeman, alla vigilia di Pescara-Roma e del suo ritorno nella città che negli ultimi anni gli ha regalato maggiori soddisfazioni.

Ma l'obiettivo della Roma è solo vincere, per dare continuità al buon risultato ottenuto con il Torino, «la miglior partita di questo campionato» proprio a detta del tecnico boemo. Nella conferenza stampa perciò il boemo non si è esposto più di tanto e se ha confermato da un lato che «il problema accusato da Castan nella rifinitura è comunque risolvibile» si è lasciato dall’altro loto più di una porta aperta tanto a centrocampo quanto in attacco.

Sulla mediana, infatti, a parte De Rossi, tutti i calciatori sono disponibili e quindi possibile chance per Bradley (in ottima forma contro il Torino), ma anche per Tachtsidis di rientro dalla squalifica. In avanti invece, tutti si aspettano che Destro venga schierato dal primo minuto, ma Zeman avverte: «Sono possibili diverse soluzioni, anche l'impiego di un centrocampista offensivo al posto di Lamela».

Obbligata infine la formazione per il reparto difensivo, con Piris e Balzaretti esterni e Marquinhos e Castan (che sosterrà l'ultimo provino proprio domenica mattina) e in porta, con Goicoechea che sostituirà ancora l'infortunato Stekelenburg, che a detta di Zeman «tornerà ad allenarsi la prossima settimana». Una battuta poi su Dodò che  «subisce continue ricadute dovute a problemi diversi dal ginocchio infortunato».

In conclusione di giornata poi notizie importanti ieri sul fronte societario: l'As Roma ha risolto il contratto con la Kappa e dunque, già dalla prossima stagione, le divise giallorosse potrebbero essere realizzate da un altro marchio, in pole position Adidas e Nike.

Vincenzo Nastasi