Lazio all\’esame Udinese, Petkovic: «Ci devono qualcosa dagli anni precedenti»

0
53

La Lazio è pronta a sfidare, domani sera alle 20:45 allo stadio Olimpico, l’Udinese per avvicinare la vetta e prendersi la rivincita sul club che negli ultimi due anni le ha negato l’accesso alla Champions. I biancocelesti arrivano da un momento positivo con la qualificazione matematica ai sedicesimi di Europa League, ma non è il momento di distrarsi.

La risalita di Milan e Roma non consente passi falsi e Petkovic ha capito che la situazione e, nella conferenza della vigilia, ha caricato l’ambiente: “Primo obiettivo è portare più punti possibili a casa, mi danno fiducia le nostre prestazioni davanti al nostro pubblico, ma dobbiamo avere più fame perché ci vuole concentrazione e lucidità enorme”.

Il tecnico bosniaco ha anche parlato: “Mi preoccupa la tradizione. Ci sono delle cose che ci deve l’Udinese dagli anni passati. Gli avversari sono forti e valgono tanto e Di Natale è uno dei pochi che sta facendo costantemente bene”. L’allenatore dovrà rinunciare agli assenti, ormai storici, Brocchi e Dias e probabilmente anche a Konko che non ha recuperato dai problemi muscolari accusati prima della gara con il Tottenham. Resta in dubbio Hernanes che sarà rischiato solo se perfettamente ristabilito.

Probabile l’inserimento di Cavanda al posto del terzino francese, mentre se il brasiliano dovesse alzare bandiera bianca, è pronto Ederson. In difesa ballottaggio per il ruolo di terzino sinistro tra Lulic e Radu con il bosniaco leggermente favorito.

Antoniomaria Pietoso