BOXE/ELITE – A Ponte Galeria da martedì di scena Cammarelle e compagni

0
49

A Ponte Galeria va in scena la 90° edizione dei campionati italiani Elite di boxe.

Da Martedì prossimo a domenica 16 la caserma Gelsomini (via Portuense) della polizia di stato vedrà sul ring 132 boxeur affrontarsi per le dieci “canottiere tricolore” in palio, in base alle loro categorie di peso. Una rassegna che torna nella capitale per la 12° volta.

«Il livello di questo campionato sarà molto alto – commenta il presidente federale Franco Falcinelli -. Qui si affacciano le nuove leve che negli anni precedenti venivano dalle categorie Junior. Da questa edizione si formerà la squadra che punterà a Rio 2016».

Tra i big attesi a Fiumicino c’è Roberto Cammarelle, a caccia del 10° titolo italiano assoluto. Per il pugile delle Fiamme Oro questo campionato rappresenta il ritorno alle gare dopo la sfortunata finale olimpica di Londra, che gli ha lasciato un argento amaro al termine di un match assai contestato contro il britannico Antony Joshua. Mancheranno invece tre protagonisti del pugilato azzurro come Clemente Russo, Domenico Valentino e Vincenzo Picardi che, impegnati domani con i Milano Thunders nella World Series of Boxing, non potrebbero rispettare i 4 giorni di stop previsti dal regolamento prima di partecipare a un’altra competizione.

«Per il movimento e la federazione i campionati italiani sono un grande valore – commenta Roberto Cammarelle – e io ci voglio essere per rendere difficile la gara ai miei nuovi compagni. Vengo al trofeo anche per trovare il nuovo Cammarelle. Il 2013 sarà una stagione per me importante, ma gli obiettivi ancora non li ho fissati. Ci sono tre impegni stimolanti: gli Europei, che non ho mai vinto, il Mondiale e i Giochi del Mediterraneo». Per Roberto questa potrebbe essere una delle ultime occasioni per conquistare il tricolore, dal momento che tra due anni dovrà lasciare il pugilato, anche se, come annunciato la Federazione Internazionale sta pensando di prolungare a 40 anni l’età massima per i pugili dilettanti.

«Ho già pensato a un Cammarelle fuori dal ring – continua – comunque sempre nella boxe, come dirigente delle Fiamme Oro e come quadro federale. E’ un mondo che frequento da 21anni e che non intendo abbandonare». Tra gli atleti in gara anche Manuel Cappai nella categoria dai 46 ai 49 kg e il romano Alessio Di Savino nei pesi gallo. Novità dell’edizione 2012 quella delle teste di serie. I migliori quattro atleti di categoria non si affronteranno quindi nelle prime fasi. Si parte martedì e mercoledì con gli ottavi di finale, giovedì e venerdì le giornate dedicate ai quarti, sabato le semifinali e domenica le finali. Programma pomeridiano per gli incontri e ingresso gratuito.

Paolo Pizzi