Klose, Kozak e Konko, l’importanza del fattore K

0
100

Il pareggio a reti bianche ottenuto dalla Lazio a Bologna ha rilanciato gli uomini di Petkovic al quarto posto in solitaria in classifica. I biancocelesti hanno saputo strappare un punto ottimo nonostante le molte assenze e le difficili condizioni atmosferiche. I capitolini sono sembrati meno brillanti che in altre situazioni e non sono riusciti a esprimere il loro miglior calcio.

I problemi muscolari di Klose hanno regalato una grande chance a Kozak (foto) che, però, non è riuscito mai a entrare in partita rimediando nel finale anche un’espulsione che gli farà saltare la sfida di sabato contro l’Inter. Il bomber ceco non sarà l’unico assente. Infatti, oltre agli infortunati storici. Dias, Brocchi, Zarate e Rocchi, si sono fermati anche Ederson (al quarto stop stagionale) e Floccari, mentre Cavanda è stato bloccato dal Giudice sportivo per un turno avendo raggiunto la quarta ammonizione in campionato.

Petkovic, purtroppo, si presenterà alla sfida non nelle migliori condizioni e con gli uomini contati. In attacco dovrebbe tornare dall’inizio Miroslav Klose che al Dall’Ara è stato rischiato solo per pochi minuti. Il tedesco è l’autentica arma in più della Lazio e, forse mai come sabato, avrà tutto il peso dell’attacco sulle sue spalle, essendo l’unico attaccante in rosa insieme al giovane Rozzi, anche se la situazione di Floccari sarà valutata nei prossimi giorni. La squadra con il bomber di origine polacca in campo cambia atteggiamento e riesce a esprimersi al meglio, probabilmente perché con i suoi movimenti mette in mostra le qualità dei centrocampisti. Floccari e Kozak, seppur volenterosi e autori di prestazioni quasi sempre convincenti, non hanno lo stesso peso e “carisma” sulla squadra.

Un peso diverso, ma sempre importante, ce l’ha anche Abdoullay Konko. Il terzino destro, arrivato a Roma per sostituire Lichtsteiner, non ha mai deluso quando Petkovic l’ha schierato, ma è stato fermato un po’ troppo spesso da qualche acciacco. Il problema alla caviglia lo affligge dal match con la Juventus e il suo recupero per la gara di sabato non appare scontato. Senza Cavanda squalificato, se anche Konko dovesse alzare bandiera bianca toccherebbe a Lionel Scaloni scendere in campo, un ultratrentenne che assicura affidabilità ed esperienza. Intanto ieri sono arrivate le parole di Matuzalem che si aggregherà al Genoa con la formula del prestito: «Non dimenticherà mai la Lazio».

Antoniomaria Pietoso

È SUCCESSO OGGI...

Uova contaminate, scoperto caso anche a Viterbo

Dopo i casi di Benevento e Sant'Anastasia poche ore fa, i carabinieri del Nas hanno sequestrato altri due allevamenti italiani. Il primo a Vetralla, in provincia di Viterbo, dove i sigilli sono stati apposti...

Veicolo in fiamme sul Raccordo: 10 km di coda. Traffico in tilt

Terribile giornata per chi si trova in macchina oggi. Dieci km di coda, infatti, si registrano sul Grande Raccordo Anulare. Come informa Luceverde Roma, su Twitter, il traffico è in tilt in particolare nel tratto Laurentina-Appia...

Formello, litiga con vicino e spara

Un colpo di pistola a scopo intimidatorio è stato esploso ieri sera nel corso di una lite tra due vicini in località Le Rughe a Formello.   A litigare, da alcuni giorni, sono un 30enne ed...

Via di Portonaccio e la pioggia di multe sulla corsia preferenziale

La protesta sembra non avere fine e il numero delle sanzioni «continua ad aumentare. I cittadini confermano di sentirsi «truffati dal Comune di Roma, perché non si può cambiare un senso di marcia così...

Arma clandestina e droga: fermato un 42enne in provincia di Roma

I carabinieri della Stazione di Mentana hanno tratto in arresto ieri un 42enne del posto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per detenzione di arma clandestina. I militari, impegnati in...