Petkovic: «Si diventa grandi solo con le vittorie»

0
44

Un Vladimir Petkovic preciso, concentrato e autoritario ha presentato la sfida di domani contro il Siena valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. La Lazio arriva al match con il morale alle stelle dopo il successo di sabato contro l’Inter che ha lanciato i biancocelesti ad un solo punto dal secondo posto in classifica. Domani i capitolini entreranno in scena in Coppa Italia e davanti avranno il Siena che ha appena esonerato Cosmi scegliendo Iachini. 

Petkovic ha invitato tutti a non sottovalutare l’avversario, né la competizione spesso poco considerata: «Dall’inizio della stagione ho detto che qualsiasi partita o competizione è importante. Il Siena è un avversario molto difficile ora da affrontare perché non sappiamo come, né chi giocherà». Molti hanno visto la vittoria contro l’Inter come il definitivo salto di qualità per puntare sempre più in alto, ma il tecnico la vede diversamente: «E’ stata una delle svolte. La Lazio deve diventare grande e lo si fa solo con continuità di rendimento, senza differenza tra casa e fuori, si diventa grande quando si vince».

Unica nota stonata la situazione legata a Zarate che sabato non ha risposto alla convocazione ed è finito fuori rosa almeno fino a gennaio quando probabilmente verrà ceduto: «Zarate si è messo da solo fuori dal gruppo, non ha risposto alla convocazione e domani non sarà convocato. Non è infortunato, non è convocato per domani, si allena a parte e vedremo». Per quanto riguarda la formazione è probabile un po’ di turnover e qualche esperimento. La Lazio potrebbe schierarsi con un inedito 3-5-2 con Brocchi, Cana, Onazi, Floccari e Kozak rilanciati dal primo minuto.

Antoniomaria Pietoso