Calcioscommesse: Interpol, giro d\’affari pari a quello della Coca Cola

0
25

Le attività illecite legate al mondo del calcioscommesse ormai hanno raggiunto cifre impressionanti, ''con introiti paragonabili a quelli di una societa' come la Coca Cola''. A lanciare l'allarme e' stato stamane il direttore generale dell'Interpol Ronald Noble che che ha preso la parola nel corso della sessione inaugurale della conferenza internazionale ''Calcioscommesse: il lato oscuro del bel gioco'', organizzato a Roma dal ministero dell'Interno, da Fifa e Uefa in collaborazione con l'Interpol.

Noble ha parlato di un giro di affari di ''centinaia di migliaia di euro annui'', quantificati poi da un ''business che vale non meno di 30 miliardi l'anno'' dal segretario generale della Fifa Jerome Valcke.(asca)