Calcio, cori razzisti contro Balotelli: rischio processo per 17 persone

0
18

Fecero scalpore gli episodi di razzismo verificatisi in Austria, a Klagenfurt, il 17 ottobre 2010, in occasione della gara di calcio Italia Romania. In particolare, furono intonati cori razzisti contro Mario Balotelli e fu esposto uno striscione con la scritta "No all'Italia Mulietnica". Nella circostanza molti ultras aderenti al sodalizio ultras Italia effettuarono saluti romani scandendo questi cori.

Quanto accaduto fu documento da personale della polizia italiana, “spotter” della direzione centrale della Polizia di Prevenzione e trasmesso alla Digos di Roma per avviare indagini volte alla completa identificazione dei responsabili degli atti di razzismo.

Le indagini della Digos sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Roma e hanno consentito la denuncia di 17 persone per la “diffusione di idee fondate sulla superiorità, sulla discriminazione e sull’odio razziale o etnico". A due ultras è stato inoltre contestato di aver effettuato il cosiddetto “saluto romano”.

Nei confronti degli ultras denunciati, originari di varie città italiane, il pubblico ministero Luca Tescaroli ha emesso l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, in corso di notifica da parte della Digos.