Calcio: Under 21, Mangia lascia. Al suo posto Di Biagio

0
75
 

''Ringrazio il presidente Abete e tutta la Figc per la straordinaria esperienza che mi hanno consentito di fare in questi mesi alla guida dell'Under 21, ricevendo il massimo dell'appoggio e della disponibilità dal Club Italia, ma dopo uno splendido Europeo desidero tornare all'attività quotidiana sul campo e arricchire ulteriormente il mio bagaglio professionale''. Sono queste le parole di Devis Mangia, che lascia oggi la guida della Nazionale Under 21 dopo aver raggiunto la finale del Campionato Europeo. Un'avventura ricca di soddisfazioni quella del tecnico di Cernusco sul Naviglio, iniziata lo scorso luglio, quando la Federazione lo aveva scelto per completare il lavoro iniziato da Ciro Ferrara.

''Ho motivato al presidente Abete – ha spiegato Mangia – la mia scelta di rinunciare alla proposta di rinnovo del contratto come tecnico dell'U.21, ma la Figc resta per me un punto di riferimento umano e professionale: qualità dei dirigenti e dello staff, capacità organizzative del Club Italia rappresentano per qualsiasi giovane allenatore un momento di crescita e un modello di gestione anche nel rapporto con i calciatori: un ringraziamento affettuoso va a tutti i ragazzi 'speciali' che hanno fatto parte della mia squadra, in particolare a quelli che hanno partecipato agli Europei in Israele, dimostrando ogni giorno professionalità e spirito di sacrificio, sino alla finale di Gerusalemme contro la Spagna.

A 39 anni desidero fare un'esperienza diversa, il giorno per giorno del campo, l'unica cosa che manca a un selezionatore delle Nazionali, ma continuando ad avere come riferimento per il mio futuro la maglia azzurra e tutto quello che rappresenta''. La Figc ha preso atto della scelta di Devis Mangia di non rinnovare il contratto alla guida dell'Under 21 esprimendo appezzamento e gratitudine per l'ottimo lavoro svolto, insieme agli auguri più calorosi per il suo futuro professionale. ''Ho incontrato Mangia nei giorni scorsi, una chiacchierata franca e cordiale – ha dichiarato il numero uno della Figc Giancarlo Abete – se da un lato ci dispiace perdere un tecnico di qualità umane e professionali non comuni, dall'altro capiamo perfettamente che a 39 anni Mangia voglia rimettersi in gioco e maturare nuove esperienze. Come lui stesso ha dichiarato, il Club Italia resta un suo punto di riferimento, in una carriera che gli auguriamo ricca di successi e la Figc – come si sa – è la casa di tutti gli allenatori''.

''D'intesa con il presidente del Club Italia Demetrio Albertini e con il coordinatore delle Nazionali giovanili Arrigo Sacchi – ha annunciato Abete – ho deciso di affidare la responsabilità dell'Under 21 a Luigi Di Biagio, già nello staff tecnico federale come allenatore dell'Under 20'' (fonte asca)

È SUCCESSO OGGI...

Crollo palazzo a Roma, chiesti 3 rinvii e una condanna

La condanna a un anno di reclusione (pena sospesa) per un imputato e tre rinvii a giudizio: sono queste le richieste avanzate dal pm Antonella Nespola al gup Costantino De Robbio nei confronti di...

Amatrice, Pirozzi inaugura il nuovo palazzetto: «Si riparte dallo sport»

"È stato inaugurato oggi, martedì 26 settembre, il Palazzetto dello Sport di Amatrice, appena restaurato con l'obiettivo di ripristinare la funzionalità dell'impianto sportivo per ospitare sessioni di diverse discipline sportive e didattiche, del nuovo...
Ladispoli

Trasporto pubblico a Ladispoli, novità per studenti e famiglie

“Abbiamo messo mano ad alcuni orari dei bus urbani per soddisfare le esigenze degli studenti di Ladispoli che usufruiscono del trasporto pubblico per andare a scuola a Cerveteri. Nel contempo, ci stiamo attivando per...

Roma, si vantava di essere un pugile e rapinava giovani vittime

Appena 19enne e già accusato di aver messo a segno almeno 7 rapine. Il giovane, di origine romena, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato San Giovanni al termine di un’indagine protrattasi per tutta l’estate...

Gira nei pressi di una scuola con un “cane pericoloso senza guinzaglio e museruola”

Dopo l’ultima tragedia registrata pochi giorni fa nel bresciano, dove una bambina di 14 mesi è stata sbranata da due pitbull, il Codacons lancia una campagna contro i proprietari di cani pericolosi che non...