Roma-Sassuolo, sfida inedita e stadio pieno

0
115
La Curva Sud allo stadio Olimpico resterà chiusa due turni. L'As Roma presenta il reclamo

Tutti allo stadio per sostenere la squadra dopo il primo mezzo passo falso della stagione, ma anche per una gara che sa di inedito.

Roma-Sassuolo di domenica prossima sarà infatti il primo scontro ufficiale tra le due squadre, che mai, da quando il calcio italiano ha adottato il girone unico, si sono incontrate.
Nessun precedente dunque, e nessun aneddoto da raccontare, per una partita che segna una tappa storica per i neroverdi emiliani e in particolare per Eusebio Di Francesco.

Il tecnico del Sassuolo, che ha costruito gran parte della sua carriera da calciatore sulla sponda giallorossa del Tevere, torna infatti per la seconda volta allo stadio Olimpico da allenatore avversario.

La prima fu nella stagione 2011/2012, quando la Roma targata Luis Enrique si impose per 2-1. In questo campionato invece, il Sassuolo è la peggiore delle tre neopromosse. Nove punti in 11 partite gli valgono infatti la testa del terzetto di squadre che occupano le posizioni da retrocessione, ma la vittoria per 4-3 rimediata a Marassi contro la Sampdoria domenica scorsa ha ridato un po’ di entusiasmo.

Entusiasmo che, dall’altra parte, non mancherà ai tifosi giallorossi. La battuta d’arresto di Torino non ha infatti spento la voglia di Roma, tanto che la società, che su Twitter ha lanciato l’hashtag #Tuttiallostadio, ha comunicato che tra ieri e oggi sono stati venduti tutti i tagliandi di Curva Nord, Distinti Sud e Settore famiglie.

Al momento sono circa 13 mila i biglietti totali staccati, ma si conta di sfiorare i 30 mila entro domenica pomeriggio, così da arrivare alle 50 mila presenze (compresi gli abbonati).
Domani intanto, si ritorna al lavoro a Trigoria con una doppia seduta d’allenamento: da valutare le condizioni di Gervinho.

(Foto Roberto Tedeschi)

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SULLA AS ROMA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”15″]