Roma e le scommesse di Garcia: Pjanic nel reparto offensivo

0
110
AsRoma, Pjanic pronto a rientrare con il Catania dopo il turno di squalifica

«Lotteremo fino alla fine per i primi tre posti e per la posizione in cui siamo adesso». Non nomina la parola magica Miralem Pjanic, ma lo lascia intendere a chiare lettere: la Roma può e deve lottare per giocarsi lo scudetto.

«Non vedo perché non dovremmo mantenere questi ritmi – ha detto il talento bosniaco a Sky Sport – dobbiamo pensare a vincere partita dopo partita e domenica abbiamo il Sassuolo».

Fondamentale, quindi, contro l’ex Di Francesco, portare a casa i tre punti, anche per via dello scontro diretto tra Juventus e Napoli: «Tifo per un pareggio tra due squadre così forti. Se sono ancora favorite per la vittoria finale? Lo erano a inizio campionato e continuano ad esserlo».

Non sarà però una partita facile, quella di domenica, per lo stesso Pjanic, che dovrà ancora una volta caricarsi sulle spalle il peso dell’attacco giallorosso. La prolungata assenza di Gervinho ha infatti spinto Garcia a provarlo nell’allenamento odierno nei tre del reparto offensivo.

A Torino non è andata benissimo, ma domenica, con altri sette giorni per assimilare i movimenti del nuovo ruolo, la musica deve necessariamente cambiare. A convincerlo ci ha già pensato Rudi Garcia.

«Con tutti noi – ammette infatti Pjanic – ha un ottimo rapporto. Mi ha detto fin dall’inizio che avrei avuto un ruolo importante in questa squadra e ho sentito la sua fiducia perché vuole farmi crescere».

Una crescita che Pjanic vuole continuare nella squadra giallorossa: «Ho ancora un anno e mezzo di contratto, ma sto bene qui e la società lo sa. Quando sarà il momento ne riparleremo. Se sono fiducioso? Loro sanno bene quello che penso».

(Foto Roberto Tedeschi)